Sei in Parma

lutto

"Antonella", si è spento il sorriso che illuminava il tribunale

Rachele Antonia, per tutti «Antonella», era funzionario  giudiziario: apprezzata da magistrati e colleghi per capacità e dedizione

06 giugno 2020, 15:12

"Antonella", si è spento il sorriso che illuminava il tribunale

Nei giorni scorsi è scomparsa, dopo una lunga malattia, vissuta con grande forza e  coraggio Rachele Antonia Attianese, funzionario giudiziario in servizio presso il  Tribunale di Parma.  
Antonella come tutti la chiamavano, aveva iniziato la sua carriera al Tribunale di Lodi e  successivamente aveva lavorato al Tribunale di Crotone. Al Tribunale della nostra città  era stata trasferita, in via definitiva, nel 2014 dopo esservi stata distaccata per lunghi  anni. Antonella ha svolto, sempre con professionalità la sua attività dapprima nella  cancelleria del dibattimento, successivamente nella cancelleria civile, in seguito nella  cancelleria Gip/Gup e delle esecuzioni penali ed infine nella cancelleria fallimentare.  Sempre si è distinta per la sua competenza, la dedizione al lavoro e la disponibilità. Doti che le hanno regalato la stima di magistrati e colleghi e il  rispetto dell'utenza.  Collega capace di creare solide relazioni fondate sul rispetto e sulla correttezza, per  molti è stata anche una collega amica, sempre generosa e disponibile con chi le  chiedeva aiuto. 
Nonostante la sua esistenza sia stata attraversata da momenti difficili, di lei si ricorderanno sempre la carica vitale contagiosa, l'allegria e l'energia che portava in ufficio.  Pur provata dalla malattia ha continuato ad essere presente in fino a quando  le forze gliel'hanno consentito. 
Un ricordo commosso di Antonella arriva anche dal presidente del Tribunale, Pio Massa, che ne sottolinea «la grande forza d’animo nell’affrontare coraggiosamente la malattia e l’attaccamento al lavoro, in quanto fino agli ultimi giorni si è sempre presentata, appena era in grado in ufficio, che era, veramente la sua seconda casa». r.c.