Sei in Parma

TURISMO

Turisti per caso Scoprire la Parma «esoterica»

E' una delle  proposte di Itinera Emilia:  due passi  «naso all'insù», il «Grand Tour» romantico, la città  solidale, il Liberty in bicicletta

13 luglio 2020, 10:29

Turisti per caso  Scoprire la Parma «esoterica»

Per ripartire insieme, apprezzare ancor di più la bellezza che ci circonda e, perché no, osservare la città da punti di vista sempre diversi, Itinera Emilia con la collaborazione di Lanzi Travel lancia un’iniziativa di promozione del turismo cittadino rivolta proprio ai parmigiani curiosi. 
Con la tranquillità di poter seguire in tutta sicurezza una bella visita guidata “con il naso all’insù”, grazie ai dispositivi trasmittenti che garantiscono l’adeguato distanziamento, e itinerari insoliti da percorrere in compagnia.
Gli appuntamenti sono partiti nel mese di luglio e continueranno con l'inserimento di nuove visite fino all'autunno.
Sono quattro, per ora, le proposte di percorsi che si svolgeranno al mercoledì, giovedì, venerdì e sabato.
Si parte con il  “Grand Tour”, dal nome del viaggio attraverso l'Europa riservato ai rampolli di nobili e ricche famiglie che, nei secoli passati, perfezionavano così il loro sapere attraversando la penisola e facendo spesso tappa a Parma. Un viaggio attraverso i suoi monumenti più importanti, i borghi e le piazze più significative per la storia della città, alla scoperta del lato romantic’ della nostra Parma.
C'è poi la proposta “Parma col naso all’insù. Visita con aperitivo guidato”. L'itinerario vi porta a guardare le cose che si trovano in alto, dettagli che normalmente non vengono notati ma che rivelano aspetti di grande interesse. Al termine della passeggiata faremo sosta per un aperitivo  con prodotti del territorio di cui la guida vi svelerà i segreti. 
C'è poi il tour “Misteri, streghe e strani imbrogli a Parma”, da un’idea di Giulia Marinelli. A Parma hanno vissuto ed operato tre antipapi, alchimisti, esorcisti e personaggi strani di ogni genere; alcuni di loro hanno davvero fatto la storia della nostra città, altri furono oggetto di feroci persecuzioni, altri ancora sparirono senza lasciare traccia, o quasi. La visita è un invito a scoprire e tramandare le loro storie, dal passato ai tempi più recenti. 
Infine, “Parma si prende cura”. L’itinerario ideato da Monica Vanin si snoda tra l’Oltretorrente e il centro storico, alla scoperta dei luoghi legati all’impegno per la salute e la solidarietà, dei personaggi che li hanno animati e delle loro storie. 
Parma si rivela bella fuori, ma anche bella dentro, in un intreccio di splendore artistico e attività a fianco dei più deboli che affonda le sue radici nel Medioevo. La visita si conclude con un aperitivo.
Oltre a questi itinerari sono previsti inserimenti di nuove visite. Tra queste: safari in città, consigliato per i bambini; il liberty in bicicletta; storie di donne parmigiane; Requiem per un tiranno.
I tour si svolgono su prenotazione, mediante contatto con il Parma Point di via Garibaldi 18: 0521-603127, www.parmapoint.it.