Sei in Parma

ambiente

Via Emilia, resta il campo: no al centro commerciale

14 luglio 2020, 09:41

Via Emilia, resta il campo: no al centro commerciale

Nessun nuovo centro commerciale e zero nuovi appartamenti: il campo che costeggia via Emilio Lepido, nei pressi della rotatoria con via Giovenale, resterà terreno agricolo. Così è stato deciso dai 21 voti favorevoli (a fronte di un contrario e sette astenuti) dei consiglieri comunali alla variante del Psc che di fatto azzera l'intervento urbanistico che avrebbe portato alla costruzione di un centro commerciale da 20mila metri quadrati e di 180 appartamenti.
«Parma è stata una delle città più cementificate del Nord Italia prima che arrivassimo noi», sbotta il sindaco Federico Pizzarotti, mentre l'assessore all'Urbanistica e ai Lavori pubblici, Michele Alinovi, dopo aver spiegato i dettagli tecnici della riclassificazione del terreno, ricorda che «quell'area ha un fortissimo pregio ambientale». 
Il Psc, aggiunge, «ha restituito 4,3 milioni di metri quadri di suolo al territorio agricolo».
Fabrizio Pezzuto (Parma unita centristi) contesta però la mancata restituzione delle somme versate dai privati, mentre Sandro Maria Campanini (Pd), pur approvando la decisione del Comune, invita la Giunta «ad essere più umile». Cristian Salzano invece non ha dubbi: «In quell'area vogliamo il verde».

"E finché saremo al governo della città resterà un'area verde. Da quando ci siamo insediati abbiamo restituito al suolo agricolo più di 4 milioni di metri quadri salvandoli dalla cementificazione: mettete in fila 4 milioni di metri quadri e immaginate quanto possano essere vasti. Non sono opinioni, ma fatti: numeri scritti nero su bianco. Se vogliamo parlare di un nuovo progresso ripartiamo dalla qualità della vita, dalle città rinnovate, dall'ambiente", ha commentato oggi il sindaco Federico Pizzarotti.