Sei in Parma

UNIVERSITA'

Allarme a Parma, "Razzismo negli affitti agli studenti"

Comune e Università in campo, 'no alle discriminazionì '

21 luglio 2020, 15:04

Allarme a Parma, "Razzismo negli affitti agli studenti"

«Ogni forma di discriminazione è in contrasto con i valori e i principi sanciti dallo Statuto dell’Università di Parma e in generale con quelli di una città universitaria che vuole con determinazione essere inclusiva e accogliente nei confronti degli studenti del proprio Ateneo». E' quanto ribadisce Parma Città Universitaria (sodalizio fra Comune e Università per favorire gli studenti) in seguito ad alcuni episodi di discriminazione e razzismo nell’offerta di sistemazioni abitative, «subito ritirate nel momento in cui i proprietari si rendevano conto che ad occupare i propri locali sarebbero stati studenti con il colore della pelle diverso dal loro». 
Nello spirito di una città che «veramente voglia dirsi universitaria, aperta a tutti i valori dello scambio, dell’accoglienza e di una inclusione e integrazione che siano reali, non possiamo che stigmatizzare tali episodi e situazioni, nell’auspicio che possano non ripetersi mai più», spiega ancora l'Ente. Per questo, Parma Città Universitaria vuole prendere una posizione netta a fianco dei propri studenti, «denunciando tali situazioni discriminatorie, nell’auspicio che possano non verificarsi mai più e, unitamente al Consiglio degli studenti, si impegna ad avviare iniziative e azioni che possano limitare tali riprovevoli episodi e a sensibilizzare la cittadinanza in modo da stimolare la crescita di una comunità sempre più aperta ed accogliente».