Sei in Parma

CHIESA

Nuove nomine in Diocesi: monsignor Azzali a Porporano, tre religiosi congolesi in Valbaganza

15 agosto 2020, 12:01

Nuove nomine in Diocesi: monsignor Azzali a Porporano, tre religiosi congolesi in Valbaganza

Come ormai da alcuni anni, la giornata dell'Assunzione di Maria è anche l'occasione - per il Vescovo Enrico Solmi - di rendere noto l'affidamento di nuovi servizi pastorali ad alcuni presbiteri diocesani e religiosi, "ringraziandoli della disponibilità da loro manifestata, certo che le comunità cristiane interessate sapranno accompagnarli con senso ecclesiale".

Tre i criteri ispiratori di queste scelte, come comunica la Diocesi: "il primo è sempre quello di procedere nell’attuazione del Nuovo Assetto della Diocesi, attraverso il quale consentire alle Nuove Parrocchie ed alle Zone Pastorali di poter avere un adeguato ministero presbiterale, che oggi più che mai richiede comunione ecclesiale e concreta collaborazione tra presbiteri e comunità.

Secondo, la provvista pastorale si è rivolta a quelle comunità che sono state private della cura pastorale di un presbitero a seguito della pandemia, che ha privato il presbiterio diocesano di ben otto presbiteri, di cui cinque parroci “di lungo corso”. ma anche in tarda età in piena attività. La loro dedizione resta come l’ennesima riprova dello zelo dei nostri parroci, veramente esemplari per la generosità con cui servono il gregge loro affidato.

Terzo, l’inserimento e la valorizzazione, anche in prospettiva pastorale, nella secolare “pianta” della diocesi di Parma di quei “virgulti” che sono i carismi che lo Spirito continuamente suscita e che, più vari e numerosi che in tutte le altre diocesi della Regione, arricchiscono anche la nostra Chiesa, che sempre rende grazie per la multiforme presenza ed il prezioso servizio della vita consacrata maschile e femminile, e con essa coltiva mutue relazioni che si esplicitano anche nell’affidamento della cura pastorale, come già da tempo accade nella nostra diocesi e come invita a fare anche la recente Istruzione “La conversione pastorale della comunità parrocchiale al servizio della missione evangelizzatrice della Chiesa”, a cura della Congregazione per il Clero".


Ecco in ordine alfabetico le nuove nomine:

Monsignor Nando Azzali, (nella foto) lasciando gli attuali incarichi di viceparroco alla parrocchia dell'immacolata di via Casa Bianca, assume il servizio di Cappellano del Centro Emmaus in Porporano, dove risiederà;

Don Marcello Benedini diventa anche Rettore della parrocchia di S. Rocco a Vedole di Colorno, a seguito della rinuncia di mons. Nando Azzali;

Padre Renzo Bertoli OCD, a seguito della Convenzione con la Provincia Lombarda dell’Ordine dei Carmelitani Scalzi, mantenendo i suoi attuali incarichi, diventa Amministratore parrocchiale di S. Uldarico in Città, concludendo il suo mandato Padre Raimondo Sommacal SX;

Don Luca Bigarelli, mantenendo il suo attuale incarico parrocchiale, viene nominato Assistente diocesano dell’Associazione Rinnovamento nello Spirito, con il compito del coordinamento dei gruppi presenti in diocesi, d’intesa con il Consigliere spirituale indicato per Statuto dagli associati nella persona di Don Seraphin Aboktise Koku;

Padre Antonio Ciceri OFM, a seguito della Convenzione con la Provincia sant’Antonio dei Frati Minori, diventa Priore della parrocchia della Purificazione di Maria vergine in Bannone e Rettore della parrocchia dei Santi Donnino e Silvestro in Castione de’ Baratti, di cui era Amministratore il Vicario zonale Don Giancarlo Reverberi, a seguito della morte di Don Andrea Avanzini;

Padre Gianluca Limonta SCJ Beth, a seguito della Convenzione con la Regione San Michele Garicoïts dei Preti del Sacro Cuore di Bétharram, diventa Arciprete della parrocchia di S. Pietro apostolo in Carignano, di cui era Amministratore il Vicario zonale Don Raffale Mazzolini, a seguito della morte di Don Giuseppe Fadani;

Padre Bernard Mayele Muntwene, Padre Flavien Tsoluka Lutete e Padre Aimé Tilimbini Kikay CP, a seguito della Convenzione con la Vice Provincia di Cristo Salvatore della Congregazione della Passione di NSGC (RD Congo), diventano rispettivamente Vicario parrocchiale della parrocchia di S. MIchele in San Michele di Tiorre, Amministratore della parrocchia di San Giacomo in Vallerano ed in servizio alla Nuova Parrocchia della Divina Misericordia (n. 27), Amministratore della parrocchia di Sant’Ilario in Sant’Ilario di Baganza. La Comunità passionista risiederà presso la canonica di S. Ilario di Baganza, dove ha speso quaranta anni di ministero il compianto Don Euclide Agnesini, che proprio ieri ha concluso il suo pellegrinaggio terreno.

Terminerà i suoi studi in Catechetica Don Martino Maria Verdelli, risiedendo a Felino e mettendosi a disposizione della Nuova Parrocchia della Presentazione di Gesù al Tempio.

Si richiamano le nomine già avvenute da marzo scorso fino ad oggi:

in data 01.07.20 Don Marco Cosenza, ordinato presbitero lo scorso 27.06, è stato nominato Vicario parrocchiale di Casaltone in servizio alla Nuova parrocchia di San Benedetto (n. 34), risiedendo nella canonica comunitaria di Sorbolo;

in data 15.03.20 Don Francesco Conti, attuale Presbitero moderatore della Nuova parrocchia della Purificazione di Maria vergine e san Pietro (n. 31), Rettore della parrocchia della Purificazione di Maria Vergine in Gaiano, dove mantiene la residenza, e Priore della parrocchia di San Biagio in Talignano, è stato nominato anche Prevosto di San Pietro in Ozzano Taro, vacante a seguito della morte di Don Franco Minardi;

in data 17.03.20 Don Aldino Arcari è stato nominato Arciprete della parrocchia della Natività di Maria in Mezzano Inferiore, Rettore di San Siro in Coenzo e di San Silvestro in Casale, nonché Presbitero moderatore della Nuova Parrocchia di Maria Nascente con i Santi Siro e Silvestro (n.33), vacanti a seguito della morte di Don Fermo Fanfoni, mantenendo i suoi attuali incarichi nella Nuova Parrocchia di San Benedetto (n. 34), dove continua ad avere la sua residenza;

in data 17.03.20 Don Filippo Stievano, attuale Presbitero moderatore della Nuova Parrocchia di San Francesco (n.56) e Prevosto della parrocchia dell’Assunzione di Maria in Sissa, dove continua a risiedere, Rettore della parrocchia di San Lorenzo in Palasone e Rettore della parrocchia dei Santi Antonio Abate e Bernardino in Gramignazzo, a seguito della morte di Don Giacomo Bocchi, è stato nominato anche Prevosto della parrocchia di San Giovanni evangelista in Coltaro, Rettore della parrocchia dei santi Nazzaro e Celso in San Nazzaro e Arciprete della parrocchia di San Donnino in Torricella;

in data 17.03.20 Don Agostino Bertolotti, attuale Prevosto della parrocchia dei Santi Bartolomeo e Michele in Roccabianca, dove mantiene la sua residenza, Rettore della parrocchia di San Martino in Fontanelle e Rettore della parrocchia della Assunzione di Maria in Fossa, è stato nominato anche Rettore di San Giorgio in Pizzo, vacante a seguito della morte di Don Giacomo Bocchi.


Infine, le nomine recenti nella Curia diocesana, dove i presbiteri interessati mantengono tutti gli altri incarichi:

Don Abdou Rahal è diventato l’Incaricato dell’Ufficio per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso;

Don Corrado Vitali è stato nominato Vice direttore dell’Ufficio per la pastorale sociale e del lavoro, giustizia, pace e salvaguardia del creato, competente per la sezione Giustizia, pace e salvaguardia del creato;

Don Matteo Lorenzelli assume l’incarico di Referente del Servizio diocesano Tutela minori;


A costoro si aggiungono il diacono Mario Gerboni, che ha assunto l’incarico di Vice-responsabile del Servizio diocesano al Catecumenato e Francesco Abelli, nominato Incaricato dell’Ufficio per il Sostegno economico della Chiesa Cattolica, di cui Giovanna Savazzini e Giuseppe Benassi sono nominati collaboratori.


"A tutti e a ciascuno, ancora una volta, il grazie per la disponibilità manifestata, nella certezza che potranno contare sulla preghiera ed il senso ecclesiale della “povera e diletta” Chiesa di Parma e delle comunità cristiane interessate."