Sei in Parma

consiglio comunale

Monopattini, controlli a tappeto. Parco Ferrari, lavori a spese dei gestori del chiosco. No a tavoli e panche

14 settembre 2020, 16:06

Monopattini, controlli a tappeto. Parco Ferrari, lavori a spese dei gestori del chiosco. No a tavoli e panche

Nelle prossime settimane il Comune taglierà la siepe attorno al chiosco del Parco Ferrari e anche la pavimentazione in piastrelle di cemento attorno al bar, ma le spese saranno addebitate ai gestori  del chiosco che avrebbero dovuto farli. Per il momento però non è prevista l’installazione di panche e tavoli che sono stati messi nelle vicinanze. L’annuncio è dell’assessore Alinovi I in risposta a un’interrogazione della consigliera leghista Cavandoli che ha ricordato che il vicesindaco Bosi un anno fa aveva invece promesso che le panche sarebbero state installate.

Il comune di Parma non fa dal 2017 trattamenti di disinfestazione dalle zanzare adulte nelle aree pubbliche tranne che nei casi  di infezioni particolari perché così. viene indicato dalle linee guida della Regione. Lo ha detto l’assessore Benassi rispondendo a un’interrogazione di Bonetti (Pd) dicendo poi che viene però effettuato il trattamento larvicida che però interessa solo il 20/25% del totale delle aree mentre il resto dei focolai riguarda aree private.

Al momento non è previsto l’uso dei tradizionali soffiatori per la raccolta delle foglie secche nelle strade del Comune. Lo ha detto l’assessore Benassi rispondendo alla consigliera del Pd Iacopozzi affermando che il loro uso è ancora vietato dalla Regione a causa delle norme anti Covid Regolare invece l’uso delle spazzatrici che però non servono alla raccolta foglie.

Doppia interrogazione sui monopattini in consiglio comunale di Campanini (Pd) e Occhi (Lega). Entrambi lamentano l’utilizzo disordinato dei mezzi e i problemi per gli altri utenti della strada oltre che per i disabili in carrozzina per l’abbandono senza regole. L’assessore Benassi ha ricordato che i vigili urbani stanno facendo controlli a tappeto con multe per far rispettare le regole e ci sono anche campagne informative Occhi ha sottolineato che così i vigili urbani distolgono forze da controlli sulla sicurezza e su altre strade.

Salzano, capogruppo di EffettoParma, ha chiesto che venga aperta al più presto la piscina di via Zarotto , rilevando che il ritardo annunciato non era stato previsto e che l’impianto rappresenta una necessità assoluta per le famiglie e le società della città e dunque auspica il problema venga risolto in tempi rapidi.

I residenti di Alberi protestano per gli scavi che interessano strada Martinella e che stanno provocando gravi disagi. Lo ha fatto rilevare il capogruppo di Effetto Parma Salzano e  sottolineando come il consiglio comunale avesse approvato un suo emendamento che richiedeva particolare attenzione a questi lavori e lamentando con la Giunta il mancato rispetto di questo emendamento.