Sei in Parma

municipio

Pioppi abbattuti in via Moletolo, scintille in consiglio comunale

28 settembre 2020, 16:58

Pioppi abbattuti in via Moletolo, scintille in consiglio comunale

Seduta del Consiglio comunale, nel pomeriggio.

Il consiglio comunale è ripreso dopo 40 minuti di sospensione.  Si ritorna a discutere del regolamento che porta a una forte stretta negli orari di apertura dei bar in molte più zone della città rispetto a oggi. L’assessore Casa ha ribadito che il nuovo regolamento risponde a esigenze dei residenti riscontrate dalle forze dell’ordine in quanto non riescono a dormire.

Il Consiglio comunale è stato sospeso per 20 minuti per valutare il possibile rinvio dell’approvazione del regolamento sugli orari dei locali pubblici.

Dopo quasi 3 ore è iniziata la discussione sui nuovi orari ridotti dei locali pubblici introdotti nel regolamento comunale dalla Giunta. Numerosissime le nuove strade aggiunte a quelle indicate nel 2013 e che prevedono la chiusura entro mezzanotte durante la settimana e l’una dal giovedì alla domenica che possono essere allungati di un’ora nel caso in cui vengano rispettate determinate condizioni dai locali. Finora in queste nuove strade si poteva tenere aperto senza limiti di orario. Se però non ci sono problemi di rumori notturni o assembramenti con musica si potrà ancora aprire senza limitazioni, soprattutto in periferia mentre in quasi tutto il centro ci saranno limitazioni. La scelta è già stata duramente contestata da Ascom e Confesercenti.

Al Comune sono già arrivate 900 richieste (molte più degli alloggi disponibili) per i bandi di assegnazione di case Erp (le vecchie case popolari ) che scadrà il  24 ottobre. E altre 250 sono state fatte per gli alloggi Ers, dove sono disponibili solo gli alloggi che vengono liberati. Lo ha detto l’assessore Rossi rispondendo a un’interrogazione di Jacopozzi su sfratti e affitti. Ci sono poi 350mila euro disponibili per pagare gli affitti in caso di morosità incolpevole e 370mila euro per la rinegoziazione dei contratti in corso. 88 i contributi erogati nel 2019 per 410mila euro mentre nel 2020 finora ci sono state 9 domande, calo dovuto anche al reddito di cittadinanza.

Polemica fra il consigliere Giuseppe Massari (Parma protagonista) e l’assessore alVerde pubblico Michele Alinovi sull’abbattimento di tutti i 50 pioppi a fianco della piscina  di via Moletolo che Massari ha criticato e definito “scempio ambientale” mentre Alinovi ha definito l’operazione dolorosa ma necessaria per la sicurezza delle persone e che si trattava di piante giunte a fine ciclo vitale. 

Per il servizio veterinario di canile e gattile il comune di Parma spende in media mezzo milione di euro l’anno: lo ha detto l’assessore Paci rispondendo a un’articolata interrogazione di Lavagetto capigruppo Pd che chiedeva chiarimenti sull’assegnazione del servizio. Paci ha poi annunciato che ci sono 30 cani e 70 gatti definiti non adottabili dai veterinari in servizio cui vanno aggiunti anche 100 gatti definiti “selvatici”.

I consiglieri Jacopozzi (Pd) e Giuseppe Massari (Pp) hanno sollevato problemi riguardanti le piste ciclabili in città. Jacopozzi ha parlato di quelle in zona via Sidoli e via XXIV Maggio dove “manca segnaletica chiara e ci sono numerosi punti in cui ci sono gradini nella pavimentazione”, mentre Massari ha segnalato il mancato completamento della pista ciclabile fra via Guastalla-parco Marafetti e via Benedetta “che è un cantiere abbandonato e non recintato” Alinovi ha ricordato che “si tratta di un intervento di un privato collegato a un’urbanizzazione del 2011 che ha tempi per concluderla fino al 2024”.