Sei in Parma

SANITA'

Occhi (Lega Er): «Al pronto soccorso di Parma ritardi nei ricoveri in attesa del tampone»

11 novembre 2020, 12:16

Occhi (Lega Er):  «Al pronto soccorso di Parma ritardi nei ricoveri in attesa del tampone»

 “La presa in carico dei pazienti al pronto soccorso dell’Ospedale Maggiore di Parma pare stia subendo ritardi. Ci è stato segnalato che i malati, a volte anche in gravi condizioni, non verrebbero ricoverati nell’attesa degli esiti di negatività al Covid”. Lo ha denunciato il consigliere della Lega ER Emiliano Occhi attraverso un’interrogazione.
Nell’atto ispettivo il leghista chiede all’esecutivo di via Aldo Moro se è a conoscenza della situazione e, se vero, “per quale motivo la refertazione dei tamponi da parte dei laboratori di analisi non sia prevista anche nelle ore notturne, così da accelerare le tempistiche” per “garantire cure più rapide” e  “snellire il carico dei pazienti che sostano nel pronto soccorso stesso”.
“L’emergenza sta raggiungendo nuovamente numeri sempre più preoccupanti  e conduce progressivamente gli ospedali al collasso, a causa del numero elevatissimo di accessi di pazienti con complicanze respiratorie correlate al virus Covid 19, a cui si aggiungono pazienti, positivi o meno al virus, portatori di patologie altrettanto gravi e necessitanti anch’essi di cure urgenti” ha spiegato Occhi.
“Prima del ricovero è necessario effettuare un tampone naso faringeo per verificare se i pazienti sono positivi al Covid 19, poiché a loro è riservato un percorso specifico, onde evitare i contagi tra pazienti positivi e pazienti non infetti ma l’affollamento ha un forte impatto sulla gestione delle emergenze e rende indispensabili risposte rapide ai tamponi eseguiti per depistare il virus” ha concluso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA