Sei in Parma

REGIO OPERA SHOP

Cuscini, arazzi, sfere natalizie nascono nelle fucine creative del Regio e vanno nell'e-shop - Foto

21 novembre 2020, 12:09

Chiudi
PrevNext
1 di 13

Nuovi manufatti carichi di storia e fascino teatrale, nati da marzo scorso, quando le nostre vite sembravano ferme, nelle fucine creative del Teatro Regio, sono pronti a raggiungere le case degli appassionati in tutto il mondo in un click dal Regio Opera Shop, online dal 22 novembre 2020 su teatroregioparma.it/shop.

Una selezionata offerta di creazioni originali del Teatro Regio di Parma: manufatti artigianali, pezzi unici, prodotti editoriali, preziosi profumi, giochi prima di allora inimmaginati, ognuno dei quali racconta una storia fatta di passione, di tenacia e di tradizione tutta italiana, dischiuderanno così al mondo la sapienza, le abilità artigianali, la creatività di cui sono intrisi, emerse dalla scuola del Regio, dove nei laboratori di sartoria e scenografia, oltre che nei dipartimenti dedicati allo sviluppo di nuove progettualità, il talento dà corpo alle idee e le idee si trasformano in opere d’arte, da secoli.

Cuscini e arazzi sartoriali, sfere natalizie in preziose stoffe e in terracotta decorata a mano, originali riproduzioni dei putti e delle maschere che decorano i palchi del Teatro Regio, l’esclusiva Eau de parfum Regio Parma by Gianluca Bulega e molto altro. I manufatti delle nuove collezioni del Teatro Regio, assieme ai prodotti già in catalogo, saranno acquistabili anche al Bookshop del Teatro, nei consueti orari di apertura: da martedì a sabato, dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 17.30.

“Durante i mesi del lockdown, - dichiara il Direttore generale del Teatro Regio Anna Maria Meo - il teatro e i suoi lavoratori non hanno mai spesso di concepire, disegnare e realizzare nuovi progetti, anticipando la data d’inizio di molte attività che erano già in cantiere da tempo. Sono stati inaugurati così l’Accademia TRP dedicata alle arti e mestieri del Teatro e delle industrie creative, e progetti come Festival Verdi Home Streaming e Il Regio a casa tua. La volontà di non fermarsi, il desiderio di creare, la capacità di reinventarsi sono stati il motore di altre attività che hanno così permesso di valorizzare e garantire l’impiego dell’intera forza lavoro del Teatro e di non interrompere la relazione con la sua comunità, in un momento in cui grandi teatri internazionali hanno invece abdicato alla loro responsabilità sociale”. 


“In questo contesto – spiegano Maria Teresa Fornari e Dario De Micheli Responsabili rispettivamente delle Relazioni esterne e del Merchandising del Teatro Regio – si è in particolare voluto puntare su un progetto che nasce dalla vocazione del teatro di alimentare con esperienze tangibili i sogni di milioni di appassionati, valorizzando la creatività, l’abilità delle mani operose di chi crea sogni e spazi fantastici, che sul palcoscenico diventano reali. Un progetto che, come un’opera lirica, ha quindi coinvolto tutte le diverse aree del teatro, che hanno declinato ciascuna la propria professionalità in un nuovo contesto, in una sfida a vincere gli ostacoli delle mutate condizioni. Gli oggetti creati dai laboratori del Teatro Regio a partire dai materiali originali delle nostre produzioni e le riproduzioni in scala degli stucchi del Teatro sono veri e propri pezzi di storia, che da oggi sarà possibile portare a casa propria, per continuare a sognare, in tempi di lontananza quanto di vicinanza, e al contempo a sostenere il nostro amato Teatro Regio”.

Sono così nate la serie di cuscini e arazzi sartoriali, realizzati con scampoli dei preziosi tessuti impiegati per i costumi di scena di storici allestimenti del Teatro Regio, creati dai maggiori costumisti internazionali e indossati dai più grandi interpreti vocali del Novecento e degli anni Duemila. Realizzati artigianalmente nei laboratori di Sartoria del Teatro, il loro design accosta sapientemente damaschi, velluti, sete e broccati, a creare giochi cromatici e geometrici, che possono essere composti e realizzati anche su ordinazione nelle tinte e delle dimensioni desiderate.
Gli stessi tessuti sono stati impiegati per la confezione di sfere sartoriali, impreziosite da perle, nastri e preziosa passamaneria, pezzi unici disponibili in dimensioni diverse per decorare la casa, oltre che l’albero natalizio.

Nei laboratori di scenografia e scenotecnica del Regio sono state realizzate le sfere natalizie in terracotta bianca decorate a mano, anch’esse personalizzabili (col proprio nome ad esempio, o col logo dell’azienda). Si apprestano a diventare tra le proposte più ricercate del periodo natalizio, grazie alle numerose richieste di lotti delle aziende che ne hanno già trasmesso gli ordini. Dotate di gancio, possono essere confezionate singolarmente in una scatola con grafica personalizzata.

Si nutrono del “saper fare” degli scenografi anche le originali e preziose riproduzioni in scala dei putti ornamentali che decorano i palchi del Teatro Regio. Dopo la scansione 3D effettuata nei giorni della quarantena, le riproduzioni sono state realizzate in polvere di marmo decorata a foglia oro dagli scenografi del Teatro Regio. E nello stesso modo sono state realizzate le riproduzioni delle maschere che decorano i palchi del Teatro Regio, parte degli ornamenti in stucco che Carlo Borbone commissionò a Girolamo Magnani - storico scenografo di Giuseppe Verdi - nel 1853. Entrambe possono essere appese o esposte nella loro scatola artigianale in legno, appositamente realizzata, rivestita di velluto.

Sono le mani e i cuori delle sarte Giorgia Bercelli, Sandra Cambié, Madrilena Gallo, Francesca Ghinelli, Caterina Mazza, Boutaina Mouhtaram, Consuelo Olivares, Simona Paganelli, Vanessa Rugi, Lorena Sofia, Mimoza Strazimiri, Elisa Torricelli, coordinate da Lorena Marin, e delle scenografe Fiorenza Riva, Cristina Specchio, Marcella Caglieri, Nuria Cabanas, Massimiliano Peyrone, coordinati da Franco Venturi, ad aver plasmato la loro creatività in questi manufatti.

L’essenza del Teatro Regio è stata racchiusa nella sinfonia di nuance dell’esclusiva Eau de parfum Regio Parma by Gianluca Bulega, realizzata con olii essenziali puri che rendono la fragranza calda e avvolgente. Note di testa, appena fruttate e agrumate, sono di petitgrain e foglie di fragola, che si sposano con le note di cuore, dal corpo decisamente floreale con nuance di ylang-ylang, geranio e note di rosa carnosa, reso originale da tracce di lavanda e chiodi di garofano, su di uno sfondo vellutato, ambrato e legnoso, grazie al patchouly, al benzoino, al sandalo e alla resina di labdano unita a bacche di vaniglia.

Per gli amanti dei rompicapo di ogni età, sono disponibili tre diversi puzzle raffiguranti tre diverse vedute a tema verdiano o ispirate ai dettagli architettonici del Regio, in tre formati (15x10 cm, con 48 pezzi, 42x30 cm, con 96 oppure con 384 pezzi), che inaugurano il “reparto giochi” dello shop, destinato a essere alimentato con nuove proposte e iniziative nel prossimo futuro.

Per i più piccoli, inoltre, saranno finalmente acquistabili online i primi tre volumi illustrati editi dal Teatro Regio di Parma: Giuseppe Verdi. Il Cigno di Busseto, Maria Luigia. La Violetta di Parma, Maria Callas. La Divina. La collana di libri, editi in italiano e in inglese, pensata per i bambini da 5 a 10 anni, con le illustrazioni di Patrizia Barbieri e con i testi di Cristina Bersanelli, è tra i più recenti progetti del Teatro Regio, concepita per tramandare ai più piccoli storie, segreti e curiosità di vere e proprie leggende dalle vite avventurose. 

   PARTNER E SPONSOR    
La Stagione 2019-2020 del Teatro Regio di Parma e il Festival Verdi 2020 sono realizzati grazie al contributo di Comune di Parma, Parma Capitale Italiana della Cultura 2020+21, Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, Reggio Parma Festival, Regione Emilia-Romagna. Major partner Fondazione Cariparma. Main partners Chiesi, Crédit Agricole. Media partner Mediaset. Main sponsor Iren, Barilla, Parmacotto. Sponsor Opem, Dallara, Unione Parmense degli Industriali. Sostenitori Ares, Dulevo, Mutti, Sicim, Agugiaro&Figna, La Giovane, Parmalat, Grasselli, HLB Analisi, Glove ICT Poliambulatori Dalla Rosa Prati, GHC Garofalo Health Care. Legal counselling Villa&Partners. Con il supporto di “Parma, io ci sto!”. Advisor AGFM. La Stagione Concertistica è realizzata da Società dei Concerti di Parma, con il sostegno di Chiesi, in collaborazione con Casa della musica. ParmaDanza è realizzata con il sostegno di CePIM in collaborazione con ATER Associazione Teatrale dell'Emilia-Romagna e Arci Caos. RegioYoung è realizzato con il sostengo di Paladini Otello Supermercati. Con il contributo di Diocesi di Parma, Comitato per San Francesco del Prato, Istituto Nazionale di Studi Verdiani, Opera Europa, Fondazione Monte Parma, Camera di Commercio di Parma, Ascom e Ascom Confcommercio Parma Fondazione. Il Concorso Voci Verdiane è realizzato in collaborazione con Comune di Busseto, Concorso Internazionale Voci Verdiane Città di Busseto, Verdi l'Italiano. Partner istituzionali La Toscanini, Teatro Comunale di Bologna. Partner artistici Coro del Teatro Regio di Parma, Società dei Concerti di Parma, Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma, Barezzi Festival. Tour operator partner Parma Incoming. Radio Ufficiale Radio Monte Carlo. Sostenitori tecnici Novotel, Graphital, Codarini Tuega, Cavalca, IgpDecaux, MacroCoop, Grafiche Step, Milosped, Andromeda’s, De Simoni, Azzali editori. La promozione internazionale del Festival Verdi 2020 è realizzata dal Teatro Regio di Parma in collaborazione con Italia – Italian national tourist board, Istituti italiani di cultura, Via Emilia | Emilia Romagna A land with a soul, Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna, Emilia-Romagna APT Servizi, Assessorato al Turismo e Commercio del Comune di Parma, con il tour operator partner Parma Incoming. L'immagine esclusiva del Festival è il ritratto di Giuseppe Verdi realizzato a matita da Renato Guttuso negli anni ’60, donato al Teatro Regio di Parma dall’Archivio storico Bocchi e concesso da Fabio Carapezza Guttuso ©Renato Guttuso by SIAE 2020.