Sei in Parma

Consiglio comunale

Covid nelle carceri, "serve più interesse". Sciopero della fame di Freddi

Nella seduta di oggi, polemica sui bagni pubblici (mancanti) in Cittadella. Il Comune costruirà i marciapiedi in via Martinella a Vigatto

23 novembre 2020, 17:58

Covid nelle carceri, "serve più interesse". Sciopero della fame di Freddi

E' approdata anche in consiglio comunale la polemica sulla mancanza dei bagni pubblici nel weekend in Cittadella per la chiusura del bar dell’ex Ostello. A portarla, con due comunicazioni urgenti cui la Giunta non ha dato risposta , sono stati Giuseppe Massari (Pp) e Emiliano Occhi (Lega) che hanno sottolineato la necessità di avere bagni funzionanti in modo autonomo rispetto  ai locali pubblici in un parco così frequentato. Massari ha poi ricordato che anche al Parco Ducale  il bagno uomini è da tempo chiuso e anche in centro la carenza è evidente da tempo e mancano piani e la volontà di affrontare questo tipo di emergenza.

La gestione delle entrate tributarie del Comune di Parma sarà prorogata quasi certamente di un anno a Parma gestione entrate, il cui contratto scade a fine 2020.  Lo ha preannunciato l’assessore Ferretti dicendo che in questo modo si lavorerà per trovare la soluzione migliore per il futuro. Lo ha detto in risposta a una richiesta del capogruppo Pd Lavagetto.  Sempre oggi l’assessore Casa ha difeso l’intervento della Polizia locale per la sanzione a due noti senzatetto che si erano piazzati con una tenda davanti  alla stazione ferroviaria e che era stato criticato da Campanini (Pd) per le modalità e per la troppa pubblicizzazione .

Bruno Agnetti (Pp) è tornato ancora una volta sulla questione dei problemi del centro di medicina di gruppo San Moderanno. “La sanità di Parma è stata commissariata, ma i problemi invece che venire risolti vengono mantenuti. E così non sono arrivate risposte dalla commissaria neppure qui in consiglio comunale, un organo elettivo che rappresenta la città. Trovo questo fatto grave, perché a parole si dice di voler favorire la medicina di prossimità mentre in realtà di fa esattamente il contrario proprio al momento del COVID".

Marco Maria Freddi, radicale del gruppo Misto, ha annunciato di avere iniziato uno sciopero della fame per i problemi collegato alla diffusione del COVID nelle carceri “che sembra non interessare a nessuno” ed è invece una questione dirimente di civiltà.

Il Comune costruirà i marciapiedi in via Martinella a Vigatto nei 500 metri centrali in cui non ci sono oggi e allargherà quelli già esistenti  nel resto della frazione.  Lo ha annunciato l’assessore ALINOVI, dicendo che il costo sarà di 500mila euro inseriti nel bilancio 2021. A favore hanno votato tutti i gruppi consiglieri tranne la Lega che si è astenuta perché i lavori comporteranno espropri che non è chiaro se sismo stati concordati coi proprietari.

È stata avviata dalla Provincia che è l’Ente competente, dopo che il comune di Parma aveva individuato le aree disponibili, la procedura per il nuovo piano (definito Plert) per la delocalizzazione delle antenne radiotv che si trovano ora sui tetti di tre condomini cittadini e ora seguiranno tutti i passaggi istituzionali necessari. Lo ha detto l’assessore Benassi rispondendo a un’interrogazione di Giuseppe Massari che chiedeva a che punto era l’iter della vicenda.

È stata approvata all’unanimità una mozione con cui si impegna il Comune di Parma a pianificare in tempi rapidi l’installazione, dove prevista, dei nuovi tipi di guardrail cosiddetti salvamotociclisti sulle strade della città. Unico non presente alla votazione, chiusa con 32 si, era il sindaco Pizzarotti, che ha comunque partecipato al resto della seduta.

Scontro tra Roberti (Misto) e la giunta su canile e  gattile municipali. La Roberti in un’interrogazione ha denunciato le cattive condizioni in cui sono tenuti gli animali ospiti e l’assenza di un servizio veterinario di assistenza stabile ormai da mesi. Paci ha risposto che il servizio è stato affidato in via provvisoria a veterinari privati in attesa di un bando che deve essere preparato per dare la gestione del servizio e che sarà aggiudicato a inizio 2021. Alinovi ha invece detto che ci saranno interventi di sistemazione per 400mila euro (cifra insufficiente per Roberti) nei prossimi due anni.