Sei in Parma

PARMA

Palestra "regolarmente" aperta e sei clienti all'interno: 5 giorni di chiusura e multa di 400 euro

25 novembre 2020, 10:33

Palestra "regolarmente" aperta e sei clienti all'interno: 5 giorni di chiusura e multa di 400 euro

 I Carabinieri del Nas di Parma, insieme ai militari della Compagnia di Parma, nell’ambito del controllo straordinario presso palestre, piscine e circoli sportivi, finalizzato ad assicurare la piena attuazione delle misure di contenimento del contagio da Covid-19, hanno effettuato diverse ispezioni.

In una palestra è stata constatata l’inosservanza di quanto previsto, per prevenire il contagio: la struttura era regolarmente aperta con la presenza all’interno di sei clienti. Al legale rappresentate, un 37enne italiano, è stata comminata una sanzione di 400 euro e disposta  la sospensione dell’attività per cinque giorni con la segnalazione alla Prefettura.

Sulla vicenda è arrivato un commento del titolare del CrossFit, Marco Ferrari: 

"Come tutte le attività del nostro settore siamo chiusi dal 25 Ottobre, come da decreto. Non siamo una "palestra" ma bensì una società sportiva e quindi, da decreto, abbiamo il permesso di svolgere attività coi nostri soci. Nessuna delle persone si trovava all'interno del locale, ma i controlli hanno contestato il fatto che il portone, che conduce all'interno dei locali, fosse aperto.

Tutte le persone erano nella nostra zona esterna, a distanza di oltre 2 metri l'una dall'altra e il portone era aperto per poter permettere  all'istruttore di portare fuori il materiale da utilizzare per l'allenamento, visto che l'allenamento stesso non era ancora iniziato. Dalla riapertura dopo il primo lockdown, il 25 maggio, sono state seguite tutte le norme: igienizzazione, distanziamenti, ingressi limitati e consumati litri e litri di alcol.".