Sei in Parma

domenica SU 12TVPARMA

Claudia Magnani sarà ricordata a «Sembra ieri» 

Sabato il rosario a Sala Baganza. Gabriele Balestrazzi: «Una grande professionista»    

di Mara Varoli -

27 novembre 2020, 10:52

Claudia Magnani sarà ricordata a «Sembra ieri» 

«Dare il buongiorno ai parmigiani era una bella abitudine». E per Claudia il primo saluto alla sua città era alle 7.
 Si racconta dalla Radio e dalla Tv Claudia Magnani, nella trasmissione che andrà in onda domenica sera alle 21 su 12 Tv Parma: «Sembra ieri», condotta da Giuseppe Milano. La storica voce del Gruppo di via Mantova, scomparsa all'età di 65 anni, riavvolge la carriera  in quegli studi che le hanno fatto compagnia per quasi 40 anni. Una trasmissione che ci riporta tutti in quei magnifici anni Ottanta con una bellissima Claudia Magnani, sempre sulla notizia. E rivederla in quella «casa» tra mixer e telecamere è una forte emozione: con l'amico Mauro Coruzzi che la supporta con i suoi video. Si ricordano le trasmissioni radiofoniche, come «Amichevolmente», con le dediche musicali, «che conducevo con Anna Maria Bianchi - sottolinea la Magnani in «Sembra ieri» -: Anna Maria era una sorella».

Un viaggio nella Parma di un tempo, con le discoteche, le piscine, la stazione di Bertolucci e le strade del centro piene di auto. Che Milano fotografa insieme al primo volto dell'allora Tv Parma. E quando si parla di Claudia Magnani, la musica non può mai mancare: tanti i personaggi che ha intervistato, a partire dai Pooh e da Ligabue. Dal pop al Festival del prosciutto di Langhirano, passando dalla  «Vasca» e a quel direttore che ogni giorno veniva sommerso dalle videocassette, inviate dai gruppi rock di Parma: «Me l’hanno detto mentre ero a lezione. E guardando i ragazzi davanti a me, ho pensato ai tanti altri ragazzi che tu avevi incontrato con la loro musica, in quella Vasca che era stata pazza, utopistica avventura di lavoro e amicizia nata per dare uno spazio tutto loro agli Under 25 di Parma - scrive Gabriele Balestrazzi per l'amica Claudia -: dai loro problemi alle loro band che tu raccontavi come sempre impeccabilmente. Ho pensato alla tua professionalità. Non riesco a mettere insieme i mille momenti e i ritagli di questi 24 anni di lavoro insieme che poi sono proseguiti anche oltre fino a diventare 40: il caffè in redazione del sabato mattina, le pizze con tutti e tutte ancora insieme con le stesse risate di allora, purtroppo anche gli addii a chi ci ha lasciato ancor più presto. La tua voce e la capacità di porgere le notizie in radio e nel tg, quel pionieristico tg del mattino fra radio telefono e tv che sembrava impossibile ma alla fine funzionò, l’appuntamento pomeridiano delle dediche (quasi un facebook di allora), i collegamenti alle 7 con la radio quando ero passato al sito web della Gazzetta… Il tuo amore sviscerato per un esercito di cani e gatti, ognuno rigorosamente con un nome. Le tue risate con Ezio o con Anna Maria, che convivevano col tuo carattere, certo non facile ma fondamentale per creare insieme a pochi altri pionieri quella splendida Radio-Tv che poi divenne per me e Francesco Silva il più bel luogo di lavoro che potessimo immaginare nel nostro sogno da giornalisti... A noi che venendo dalla Gazzetta pensavamo di dover portare il professionismo: no, eravate voi le professioniste autodidatte che, con Mauro, con Betty e col direttore Drapkind, avevate inventato la formula per diventare la radio-tv di una intera città, che andava dritta al cuore. Una ricetta che poi avete spartito con Pia, con Graziella e via via con tutti noi. Ci siamo davvero voluti bene, tutti insieme anche subito dopo le discussioni che sempre ci sono in un luogo di lavoro.  Adesso che in poco tempo ci avete lasciato tu e Anna Maria, dopo la Betty, certo continueranno ad echeggiare ricordi e risate, continueranno dagli studi di via Mantova le parole e le musiche di chi porta avanti il vostro testimone…ma è come se su quella prima Radio-Tv Parma che ha saputo incantare i parmigiani fosse sceso per sempre il silenzio».

I funerali di Claudia Magnani avverranno in forma privata, ma domani sera nella chiesa di Sala Baganza si terrà il rosario alle 20,30. E il 20 dicembre alle 9,30 ci sarà una messa nella sua amata chiesa di Maiatico.