Sei in Parma

NOSTRE INIZIATIVE

Su Facebook per scoprire il gusto eclettico di Carlo III

13 dicembre 2020, 14:31

Su Facebook per scoprire il gusto eclettico di Carlo III

Appuntamento domani alle 18, sulla pagina Facebook di Gazzetta di Parma, con il quarto ed ultimo appuntamento della seconda edizione della rassegna «A casa dei duchi», curata dallo storico dell’arte Alessandro Malinverni e dallo lo storico dell’architettura Carlo Mambriani e coordinata da Sabrina Schianchi, responsabile marketing della Gazzetta.  L’incontro sarà dedicato alle residenze ducali di Parma e Piacenza e ai loro illustri inquilini, tra il 1849 e il 1859. 
Carlo III, che salì al trono in seguito all’abdicazione del padre, impose una forte virata nel campo delle arti e degli arredi. Messo da parte il Neoclassicismo luigino, egli incentivò la diffusione dello storicismo, sia nelle residenze ducali che negli ambienti pubblici come le sale teatrali. Nel Palazzo di Riserva, che predilige per sé, fa realizzare un appartamento in stile neogotico e fa apportare modifiche alla sala del Teatro Regio di Parma ed a quella del Teatro Municipale di Piacenza, secondo un gusto eclettico, così come oggi le vediamo.
La consorte, Luisa Maria, sconosciuta ai più e confusa spesso con Maria Luigia - nel breve periodo tra il 1854 e il 1859 che la vide reggere il Ducato, dopo l’assassinio del marito pugnalato a morte per strada il 26 marzo 1854 - diede un significativo impulso alle arti: sostenne numerosi artisti sia con sovvenzioni che attraverso la Società di incoraggiamento. Si circondò di bei dipinti quali paesaggi, vedute d’interni, opere religiose e splendidi arredi, servendosi della committenza come incentivo economico. 
s.pr.