Sei in Parma

Natale in chiesa

Diocesi, la messa di mezzanotte... anticipata. Tutto il calendario delle celebrazioni

di Luca Molinari -

23 dicembre 2020, 09:35

Diocesi, la messa di mezzanotte... anticipata. Tutto il calendario delle celebrazioni

La messa di mezzanotte? A Parma si celebra tra le 18,30 e le 20,30. Quest’anno la suggestiva funzione della notte di Natale “traslocherà” all’ora di cena, per rispettare il coprifuoco. Per partecipare alle celebrazioni bisognerà indossare la mascherina, disinfettarsi all’ingresso della chiesa, mantenere il distanziamento e tenersi un’autocertificazione in tasca, per agevolare gli eventuali controlli delle forze dell’ordine. I fedeli sono inoltre chiamati a partecipare alle funzioni della chiesa più vicina a casa propria.
 Il vescovo Enrico Solmi, durante la messa di sabato pomeriggio in Steccata, ha invitato i fedeli parmigiani a «celebrare il Natale andando a messa» e «nel massimo rispetto delle regole». Nel frattempo tutte le parrocchie cittadine stanno rispettando alla lettera le indicazioni giunte dalla Cei e dalla diocesi, assicurando le celebrazioni della notte della vigilia in un orario consono ai fedeli.
 Le messe del giorno di Natale invece rimarranno agli orari canonici, offrendo a tutti i fedeli la possibilità di andare in chiesa quando preferiscono. Durante le festività natalizie - dalla sera della vigilia di Natale al giorno di Santo Stefano - le celebrazioni festive offerte dalle chiese cittadine sono davvero numerose (oltre duecento) e coprono un arco temporale molto ampio. Il maggior numero di messe viene celebrato il giorno di Natale. 
Si parte con la suggestiva messa dell’aurora alle 6,30 in Cattedrale e si prosegue la mattina e il pomeriggio. Tra le chiese che offrono più celebrazioni ci sono San Giovanni Evangelista (la vigilia alle 20, a Natale alle 10, 12 e 19), la Steccata (la vigilia alle 16,30 e alle 19, a Natale alle 8; 9,30; 11 e 16,30) e il Duomo (a Natale 6,30; 11 e 18,30). Suggestive anche le funzioni celebrate all’Oratorio del Prato dai Frati minori Conventuali (la vigilia alle 19,30, a Natale alle 9,30 e alle 11,30).
 Le chiese “incastonate” nei borghi dell’Oltretorrente rappresentano altri importanti luoghi di preghiera. Anche in periferia la maggior parte delle celebrazioni nel giorno di Natale manterrà gli orari domenicali, offrendo una media di tre celebrazioni durante l’arco della giornata. La parrocchia di San Paolo Apostolo, per garantire il massimo distanziamento e sicurezza dei fedeli, nel salone parrocchiale trasmetterà in diretta su maxischermo, le messe della vigilia e di Natale celebrate in chiesa. 
Don Umberto Cocconi, oltre alle messe festive aperte ai fedeli, ha in programma un momento di preghiera assieme a una quindicina di studenti stranieri – provenienti da varie zone del mondo – che non potranno celebrare le festività natalizie assieme ai propri cari. Per quanto riguarda i tradizionali “segni natalizi”, il presepe non mancherà in nessuna delle parrocchie cittadine.

a cui va aggiunta, alla Chiesa SS.Annunziata in via d'Azeglio, la celebrazione delle 17.