Sei in Parma

polizia

Picchiata e violentata nel suo appartamento, riesce a chiedere aiuto: arrestato 35enne parmigiano

06 gennaio 2021, 12:09

Picchiata e violentata nel suo appartamento, riesce a chiedere aiuto: arrestato 35enne parmigiano

La chiamata, concitata e interrotta subito, è arrivata alla centrale operativa della Questura la notte del 3 gennaio, intorno alle 5 . Una donna, in stato di grande agitazione, ha avuto solo il tempo di dire che un cliente la stava aggredendo nel suo appartamento. Nonostante l’interruzione improvvisa della telefonata, avvenuta prima che la donna potesse fornire le sue generalità, la Centrale Operativa ha inviato immediatamente gli equipaggi delle Volanti a un indirizzo rintracciato grazie a verifiche in banca dati.

Giunti sul posto, i poliziotti, dopo aver individuato l’appartamento da cui provenivano richieste di aiuto da parte di una voce femminile, hanno forzato la porta d’ingresso, irrompendo all’interno e bloccando un uomo,un parmigiano di 35 anni.

La donna, al momento in stato di choc, ha raccontato prima a voce e  poi in una denuncia/querela, dell'aggressione subita da parte dell’uomo che poco prima, attraverso un annuncio sul sito “Bakeca Incontri”, l’aveva contattata concordando una prestazione sessuale.

Il cliente, una volta giunto nell’abitazione, aveva  affermato falsamente di essere un poliziotto. E di fronte alle rimostranze della donna, l'ha aggredita con violenza, gettata sul letto, e dopo averla bloccata con un avambraccio alla gola, rendendole difficile la respirazione, l'ha presa a sberle e violentata.

I poliziotti hanno accompagnato la  donna al Pronto Soccorso dove, dopo essere stata sottoposta alle cure del caso, è stata dimessa con prognosi di 7 giorni, L’uomo è stato invece arrestato per violenza sessuale, e denunciato per i reati di violenza privata e lesioni personali e portato nel carcere di via Burla a disposizione dell'autorità giudiziaria. Oggi l’arresto, su richiesta della Procura della Repubblica, è stato convalidato dal Giudice ed è stata disposta, nei confronti dell’uomo, la misura cautelare in carcere.