Sei in Parma

LA LOTTERIA DEGLI SCONTRINI

Contanti addio: anche Parma tenta la sorte  con bancomat, carte di credito e app

07 febbraio 2021, 09:59

Contanti addio: anche Parma tenta la sorte  con bancomat, carte di credito e app

Shopping e buona sorte: è tutto pronto anche a Parma per erogare i primi «scontrini della fortuna». In tutta Italia, dal primo febbraio è partita la lotteria degli scontrini: la nuova lotteria gratuita collegata al programma Italia Cashless. 

In città i commercianti sembrano prontissimi, così come la maggior parte della clientela, anche se qualcuno vuole «aspettare ancora un po’ affinché questo sistema si consolidi e si diffonda maggiormente». 

I più tecnologici tentano la sorte grazie ai loro acquisti.  «Ho appena ottenuto il mio primo scontrino con il codice – fa sapere Raffaele Rinaldi all’uscita di Feltrinelli –. Il servizio è già attivo e secondo me può essere una valida manovra per incoraggiare le persone a comprare». 
La lotteria è stata messa a punto dal Governo per incentivare l’uso di carte di credito, di debito, bancomat, prepagate, o carte e app connesse a circuiti di pagamento privati e a spendibilità limitata. Insomma, l'obiettivo è invogliare i consumatori a servirsi della moneta elettronica (tracciabile) a scapito del contante. 

Emanuela Porcari, commerciante di Paola e Gianna Pelletterie, sottolinea: «Il periodo che stiamo attraversando è veramente duro e difficile. Le persone che comprano sono poche, anche per i saldi. Personalmente – continua – ho adeguato il registratore di cassa per poter fornire il servizio della Lotteria degli scontrini, spero possa servire davvero». 

I commercianti che hanno deciso di ammodernarsi per poter stampare gli scontrini con il codice per l’estrazione dei premi hanno dovuto aggiornare o sostituire i loro sistemi a proprie spese. 

«Ho dovuto pagare molto per sostituire il registratore di cassa, ma l’ho fatto perché voglio garantire questo servizio alla mia clientela – racconta Maria Luisa Dessena di Mozzoni Store in Ghiaia –. È un piccolo incentivo che non credo possa fare la differenza, ma spero vivamente di sbagliarmi». 

Proprio fuori dal negozio di Maria Luisa un cliente, Marco Barbarini, si dichiara a favore della lotteria. «Ho già scaricato l’applicazione con il relativo codice personale - spiega -. Però non ho fatto ancora richiesta dello scontrino per l’estrazione perché raramente faccio spese che prevedano il pagamento con il bancomat». 

La procedura di cui parla Marco prevede l’iscrizione sul sito di Italia cashless (al contrario di quanto accade con il Cashback di Stato, non è necessario avere Spid o altri sistemi di identificazione digitale, basta il codice fiscale).
Ottenuto il codice, questo va portato sempre con se, stampato o salvato come immagine sullo smartphone. Quando si farà un acquisto pagando con carte o app, si potrà richiedere all’esercente di partecipare alla lotteria mostrando il codice, che verrà scansionato. 
Una procedura che non è, però, alla portata di tutti poiché «richiede l’abilità di saper usare pc, tablet o smartphone – fa notare Annapaola Malacarne –. Io non sono per niente pratica e dovrei farmi aiutare da qualcuno». 

Una problematica sottolineata anche da due commercianti, Nicola Dazzi dell’Ottica Dazzi e Simona Calabrese di Carla Ferroni: «Penso ai clienti ultrasettantenni, non è semplice per tutti partecipare. E anche i commercianti non proprio abili con la tecnologia possono essere svantaggiati. Questo sistema è per i più giovani». 

A confermarlo sono due studentesse a passeggio lungo le vie del centro: «Mio fratello ha già ricevuto il codice e usufruito del servizio – dice Viviana Lucca –. Sicuramente lo utilizzerò anche io». Stessa cosa per Desideria Sugamiele che spiega: «Non ho ancora scaricato l’app solo perché pensavo che i negozianti non fossero ancora pronti. Invece ho notato che sono molti di più quelli che hanno il servizio attivo, rispetto a quelli che non lo possono garantire. Ne approfitterò». L'11 marzo è la data delle prime estrazioni mensili: in palio ci sono dieci premi da 100.000 euro per chi compra e dieci premi da 20.000 euro per chi vende.

COME PARTECIPARE

1 Bisogna collegarsi al sito www.lotteriadegliscontrini.gov.it e registrarsi: si ottiene un codice per la lotteria (sia alfanumerico sia a barre)
2 Il codice va stampato o salvato sul telefonino
3 Quando si fa un acquisto e si paga con bancomat o carta di credito, si mostra il codice alla cassa: si ottengono tanti biglietti virtuali quanti euro spesi (massimo mille) 
4 Sul sito dedicato si trovano le date delle estrazioni: la prima è giovedì 11 marzo 
5 Chi vince viene contattato via Pec o raccomandata AR e ha 90 giorni per andare all’Agenzia delle Dogane e Monopoli della sua città. I soldi arriveranno poi con bonifico
6 Possono partecipare tutti, basta essere maggiorenni e residenti in Italia