Sei in Parma

polizia

Via Mantova, la folle fuga in auto del pusher: rischia di investire i poliziotti e getta la droga dal finestrino. Arrestato

19 febbraio 2021, 11:23

Via Mantova, la folle fuga in auto del pusher: rischia di investire i poliziotti e getta la droga dal finestrino. Arrestato

Operazione straordinaria di controllo del territorio per il contrasto allo spaccio di droga organizzato dalla Polizia di Stato. Sul territorio sono state impiegate diverse pattuglie della Squadra Volante, del Reparto Prevenzione Crimine di Reggio Emilia, due unità cinofile di Bologna, nonché personale della Squadra Mobile.

 

I controlli hanno consentito l’identificazione di 35 persone e 20 veicoli. Nel frattempo, l’Agente a quattro zampe Barack ha setacciato i parchi alla ricerca di stupefacente.

Ancora una volta all’interno del Parco ducale sono stati rinvenuti 33.0 grammi di sostanza in infiorescenza, poi sottoposta a narcotest da parte dalla polizia Scientifica che ha confermato essere Marijuana.

All’interno del Parco Falcone e Borsellino sono invece stati rinvenuti 35.9 grammi di hashish già impacchettati e pronti per la vendita da parte dei pusher locali.

Contestualmente gli Agenti della Squadra Mobile, impegnati in un servizio di controllo all’esterno del parco  hanno arrestato  per spaccio un51enne italiano. 

All’intersezione con via Mantova, i poliziotti hanno notato una persona di colore montare a bordo di un’auto condotta da un italiano: si è fermato lì alcuni secondi, poi è sceso e si è dileguato rapidamente nel parco. L’auto, ha invece immediatamente ripreso la sua marcia lungo via Mantova.

Ipotizzando uno scambio di sostanza stupefacente, i poliziotti si sono messi all’inseguimento del veicolo e quando il conducente ha capito di essere "tallonato" ha iniziato una folle fuga in direzione Colorno rischiando di investire i poliziotti e gettando dal veicolo in corsa due panetti di quelli che sono poi risultati quasi 2 etti di hashish. Il veicolo è stato fermato su via Mantova all’intersezione con via Toscana e la sostanza recuperata da un altro equipaggio. L’uomo è stato arrestato e posto, su disposizione del pubblico Ministero di turno, iai domiciliari in attesa del giudizio di convalida.