Sei in Parma

covid

Città di Parma: positivi degenti e operatori. l'ospedale: "90% asintomatici, martedì la Medicina torna in piena attività"

26 marzo 2021, 21:15

Città di Parma: positivi degenti e operatori.  l'ospedale: "90% asintomatici, martedì la Medicina torna in piena attività"

E' stato confermato il focolaio di covid-19 alla casa di cura Città di Parma con 28 casi positivi, di cui 24 degenti e 4 operatori sanitari. I pazienti sono stati trasferiti al Covid Hospital Barbieri dell'Ospedale Maggiore di Parma, dove sono ricoverati sotto stretta osservazione dalle équipe multidisciplinari per la presenza anche di altre patologie, mentre 5 sono al domicilio in isolamento. Dopo le prime segnalazioni di casi positivi, ricevute all'inizio di questa settimana, il Servizio di igiene e sanità pubblica dell'Azienda Usl di Parma è intervenuto tempestivamente e d'intesa con la direzione della struttura sanitaria sono stati attuati tutti gli interventi straordinari previsti dai piani per il contenimento e la sorveglianza della diffusione del virus.

Si è dunque provveduto alle sanificazioni e all'attivazione di un sistema di monitoraggio costante con cicli di screening tramite tampone ai degenti e al personale, sono state adottate misure di limitazione di nuovi accessi e per la circolazione interna delle persone, sono stati eseguiti trasferimenti interni di degenti e operatori. Al momento si ritiene non siano necessarie ulteriori misure o interventi di contrasto alla diffusione del virus.

La direzione sanitaria della struttura  precisa che “Nel corso della settimana abbiamo riscontrato un numero superiore di casi di positività al Covid rispetto a quelli riscontrati nei mesi precedenti. I Pazienti risultati positivi sono degenti dei Reparti di Medicina, comprensivi della Lungodegenza. Il novanta per cento dei positivi è totalmente asintomatico e quindi sono stati individuati nei normali controlli di monitoraggio previsti dal nostro protocollo interno Covid 19.

Sono state immediatamente adottate misure di sanificazione straordinaria e dalla giornata di martedì prossimo i Reparti di Medicina torneranno alla loro piena attività. In questo mese abbiamo ricevuto oltre 65 pazienti dal Pronto Soccorso e dai Reparti di degenza ospedaliera, in piena collaborazione con l'Azienda ospedaliera e l'Azienda Usl di Parma. I casi registrati ci portano a confermare la forte contagiosità del virus legata alle nuove varianti”