Sei in Parma

TRASPORTI

Fermata dell'alta velocità alle Fiere: Pizzarotti scrive al Ministro delle infrastrutture

21 aprile 2021, 15:33

Fermata dell'alta velocità alle Fiere: Pizzarotti scrive al Ministro delle infrastrutture

Riprendere il discorso dove era stato interrotto: è questo il senso della lettera del Sindaco, Federico Pizzarotti, scritta al Ministro delle Infrastrutture, Enrico Giovannini, sulla fermata dell’alta velocità alle Fiere e sul miglioramento viabilistico funzionale alle stesse. La nota è stata trasmessa anche all’attenzione del Presidente della Regione Bonaccini ed al Presidente della Provincia, Diego Rossi. Una lettera nella quale si è fatto il punto della situazione dei colloqui e degli incontri precedentemente avuti con la Ministra Paola De Micheli, con il Presidente della Regione Stefano Bonaccini e con RFI – Rete Ferroviaria Italiana, per proseguire, sul percorso tracciato.  

"Si tratta di temi fondamentali per lo sviluppo e la competitività del territorio", rimarca il Primo Cittadino. Da qui la necessità di procedere nel percorso tracciato.  

 

Nella missiva Pizzarotti sottolinea “l'urgenza del potenziamento dell'accessibilità al servizio dei treni ad Alta Velocità sul territorio di Parma ed in particolare per il nostro polo fieristico, che figura ai vertici della strategia regionale, ospitando eventi di rango internazionale come Cibus”. L’obiettivo è quello di avviare al più presto uno studio di fattibilità trasportistico ed infrastrutturale, a cura di RFI -Rete Ferroviaria Italiana - che permetta di scegliere la strada migliore da intraprendere. Per farlo è necessaria, in tempi brevi, la sottoscrizione di un protocollo di intesa tra Ministero delle Infrastrutture, RFI -Rete Ferroviaria Italiana - Regione Emilia Romagna, Provincia di Parma e Comune di Parma.  

 

Altro tema connesso al precedente è quello del migliorare le infrastrutture viabilistiche di accesso alle fiere di Parma dal casello autostradale. Il Comune di Parma ha realizzato uno studio preliminare, che è stato condiviso sia con il Ministero delle Infrastrutture, che con la Regione Emilia Romagna. Esso prevede la realizzazione di alcuni miglioramenti alle infrastrutture stradali esistenti, tesi a fluidificare il traffico da e per le fiere, per un costo complessivo di 6,2 milioni di euro.  

Sul tema interviene l’Assessore alle Politiche di pianificazione e sviluppo del territorio e delle opere pubbliche, Michele Alinovi, che dichiara: “Si deve passare dalle promesse ai fatti. Sblocchiamo i progetti e andiamo avanti”. Ed ha aggiunto: “A Parma serve una stazione ad Alta Velocità sinergica con la Mediopadana: risponderebbe a una fetta di mercato che non utilizza l’AV di Reggio-Emilia, e avvierebbe una importante rivoluzione verde e di sviluppo sostenibile nell’ambito dei trasporti da e per il nostro territorio. Il dialogo con il Ministero delle Infrastrutture proseguirà: l’Alta Velocità e il miglioramento della rete viabilistica di accesso alle Fiere, restano tra gli obiettivi primari di questa Amministrazione”.