Sei in Parma

Riaperture 

Cinema, teatri e musei al 100%, stadi al 75 e discoteche al 50: ecco cosa succede da oggi

09 ottobre 2021, 09:00

Cinema, teatri e musei al 100%, stadi al 75 e discoteche al 50: ecco cosa succede da oggi

Riaperture sempre più vicine: cosa cambia da oggi. Il distanziamento sociale di un metro non ci sarà più e diversi luoghi ricreativi potranno accogliere il pubblico al 100%, pur rispettando le misure di prevenzione e con l'obbligo del Green pass, tranne per i minori di 12 anni. Una notizia importante per la nostra città, ricca di eventi culturali e di musei, là dove non ci sarà più limite per la capienza. Al 100% anche per teatri e cinema.
Così anche per le discoteche che contrariamente a quello che aveva enunciato il Cts per una riapertura al 35%, ora potranno riaprire al 50% della capienza al chiuso e al 75% all'aperto. «Accogliamo con soddisfazione la decisione dell’Esecutivo che ha recepito le nostre istanze e ha aumentato la capienza delle discoteche al 50%. Ringrazio tutti coloro che si sono impegnati per un risultato così importante. Ora è arrivato il momento di ripartire in totale sicurezza. Da parte nostra non possiamo che garantire controlli rigorosi, attenzione e la massima professionalità per tornare a vivere la socialità nei nostri locali in maniera sicura»: così ha dichiarato  il presidente di Silb Parma, il Sindacato italiano dei locali da ballo, aderente ad Ascom Ernesto Mendola. E per gli appassionati sportivi? Da lunedì arriva una bella novità: gli stadi potranno ampliare la capacità di accoglienza fino al 75%, mentre i palazzetti dello sport al 60%. Tuttavia, queste riaperture decise dal Consiglio dei ministri, che superano le indicazioni di settembre del Comitato tecnico scientifico, Cts, sono una vera boccata di ossigeno: per chi lavora nell'industria culturale e nei luoghi dedicati allo sport, ma soprattutto per i cittadini, che da lunedì potranno in buona parte tornare a una vita quasi normale. E incontrarsi senza problemi in cinema, teatri, musei e in occasione di manifestazioni.
r.c.

1. Palazzetti al 60%
Stadi con spalti al 75%

Con ingresso riservato soltanto a un pubblico che possiede il Green pass, gli stadi potranno aumentare la loro capienza al 75%. Il Governo ha inoltre deciso di ampliare anche la possibilità di frequentare i palazzetti dello sport, che da lunedì potranno arrivare a coprire il 60% dei posti. Per accogliere il 75% e il 60% del pubblico sarà necessario aprire tutti gli spazi degli stadi e dei palazzetti, proprio per impedire che si possano creare assembramenti.

2. Film e spettacoli
Cinema e teatri al 100%

Con lo stop al distanziamento di un metro, il Governo ha portato la capienza di cinema e teatri da 80 al 100%. Un cambiamento molto atteso: le nuove regole valgono anche per cinema e teatri al chiuso, naturalmente se il territorio in cui si trovano sono in zona bianca. Un buon segnale per la ripartenza delle manifestazioni culturali. Rimane però alta l'attenzione alle misure preventive: l'uso delle mascherine chirurgiche, il sistema di areazione efficiente e i controlli. 

3. All'aperto al 75%
Discoteche al 50%

Dopo le lunghe polemiche di questa primavera e di quest'estate, la ripartenza comprende anche una buona notizia per le discoteche, che potranno riaprire non più al 35% della capienza, ma al 50% al chiuso e al 75% all'aperto. I gestori dei locali da ballo si erano infatti più volte lamentati per le restrizioni, in quanto al 35% sarebbe stato complicato aprire una discoteca, proprio per i costi che comporta. Rimangono valide anche per questi locali le misure preventive.

4. Centri culturali
Musei al 100%

E questa è davvero una bella notizia: un vero segnale della ripartenza, soprattutto per un Paese come il nostro che è così ricco di luoghi museali da visitare. E per Parma, capitale della cultura, è veramente un sospiro di sollievo e una spinta per i prossimi mesi. I musei infatti potranno accogliere il pubblico al 100%. Chiaramente viene mantenuto l'uso della mascherina per i visitatori e i controlli da parte della vigilanza sui comportamenti corretti da adottare.

5. Musica dal vivo
Concerti al 100%

E per la musica dal vivo? Anche per le sale da concerto la capienza è al 100%. I gestori e i titolari degli eventi dovranno però stare molto attenti alle regole, anche se il distanziamento di un metro è stato abolito. Green pass obbligatorio per chi entra in una sala da concerto o in un luogo dove si fa musica dal vivo, mascherina chirurgica e vigilanza costante sul pubblico, non solo all'entrata e all'uscita. 

6. Le sanzioni
Attenti alle multe

I controlli sul Green pass e sull'uso della mascherina da parte dei gestori devono essere rigorosi. Sì, perché già a una prima verifica per un'eventuale violazione arriva la multa. E se la violazione si ripete una seconda volta sono davvero guai: è prevista la chiusura del locale per almeno dieci giorni. Così il nuovo decreto che accanto alla possibile multa salata aggiunge la possibilità di sospensione dell'attività.