×
×
☰ MENU

L'allarme dal quartiere Vigheffi: "Pericoli costanti per pedoni e ciclisti. E il Comune dov'è?" - Foto

28 Luglio 2021,10:48

"La carente sicurezza delle nostre strade viene spesso lamentata dopo le sciagure. Da più di un anno a Parma è stata segnalata una situazione di pericolo stradale nel Quartiere Vigheffio per mancanza di percorsi ciclopedonali per abitanti e frequentatori dei luoghi di aggregazione che si trovano nel Quartiere, come da Direttiva Min. Interno 9/12/2020. Mentre il Comune realizza in centro città numerosi tracciati ciclabili, finanziati dalla Regione, meri risezionamenti delle strade esistenti, fuori dalla tangenziale, dove ci sarebbero spazi per nuove piste ciclabili... nulla viene fatto".

A segnalarlo è il comitato Vigheffio-strade sicure, che mostra con foto ciò che ha mostrato anche al Comune di Parma.

"Il Quartiere Vigheffio è delimitato a nord dalla tangenziale di Parma, a est dal torrente Baganza, a sud dal limite comunale di Collecchio, ad ovest da S.S.62 Via Spezia - scrivono"; le strade del Quartiere formano una “sacca” convergente verso SS62 tramite l’esile Str. Tronchi e altresì collegate da Str. Farnese, Str. Soncini e Str. Vigheffio: tutte strade agricole “vicinali” mai adeguate ai requisiti di mobilità urbana: mancano marciapiedi e piste ciclabili; mancano percorsi di collegamento accessibili in sicurezza per pedoni, madri con passeggini e mezzi per disabili; le banchine laterali di tali strade di accesso sono erose dal traffico in aumento; la popolazione è in crescita con nuovi insediamenti ma nessun percorso ciclopedonale è previsto per il collegamento del Quartiere con la Città e i servizi.

La cit. Direttiva del Min. dell’Interno pone all’attenzione degli organi preposti i possibili “fattori di attrazione” presenti sui territori, indicando concreti processi di miglioramento della sicurezza stradale per i pedoni e utenti
deboli della strada. SEGNALIAMO pertanto che nel Quartiere Vigheffio di Parma hanno sede i seguenti:
LUOGHI DI AGGREGAZIONE / STRUTTURE DI INTRATTENIMENTO :

1. Residenza Sanitaria Psichiatrica RTP E Gruppo Appartamento “La Fattoria Di Vigheffio” (Str. Vigheffio, 17)
Residenza a Trattamento Estensivo del Servizio Sanitario Reg. Emilia-Romagna - Azienda U.S.L. di Parma.
Realizzato in un ex-casale dell’Amm.ne Prov.le all’epoca della riforma Basaglia di cui fu precursore, oggi coniuga cura, assistenza e sviluppo della socialità; il presidio sociosanitario è integrato dalla struttura ricettivo-culturale:

2. Area ricreativa “La Fattoria” (Str.Vigheffio, 17) meta abituale dei parmigiani, attrezzata con PUB e RISTORANTE gestiti da Coop sociale che organizza anche attività socioculturali, la pertinente area verde è sempre frequentata, specialmente in ore serali e nei fine settimana; può attrarre migliaia di persone in occasioni di concerti musicali; le strutture della “Fattoria” si trovano al limite territoriale dei comuni di Parma e Collecchio ma le vie di collegamento fra Parma e tali strutture riguardano esclusivamente il territorio comunale di Parma;

3. Chiesa Parrocchiale S.Giacomo (Str. Vigheffio 64) unita alla popolosa parrocchia “S. Pellegrino in Parma”, vi si officiano regolari funzioni e cerimonie;

4. Parco Pubblico “G.Alessi di Canosio” (Str. Soncini, 24) e vicine zone verdi meta di cicloamatori, podisti e runner per attività ricreative/sportive, per passeggiate individuali e conduzione di animali;

5. Ristorante tipico (Str. Farnese, 74/A) Rinomato locale ad elevata ricettività, meta di vasta clientela e gruppi turistici per convivi e cerimonie; gli avventori parcheggiano le auto anche lungo Str. Farnese per centinaia di metri per poi raggiungere il locale camminando sulla stretta carreggiata, anche in orari notturni, con traffico veicolare che sfiora i pedoni; tali CENTRI DI AGGREGAZIONE attirano un flusso di pubblico e di autoveicoli durante l’arco della giornata e nelle ore notturne originando rischiosità per l’utenza ciclo-pedonale delle persone in transito e dei convenuti che si muovono nei pressi di detti luoghi di attrazione, in assenza di percorsi ciclabili o pedonali e tantomeno di percorsi accessibili ai mezzi per persone con disabilità motoria".

"Segnaliamo altresì  - continuano - che Strada Tronchi è il solo cammino possibile dal Quartiere verso la fermata del trasporto pubblico “Baccanelli” sulla SS62-Via Spezia, utilizzata ad es. dagli studenti per andare a scuola e dai  lavoratori che scendono alla fermata per recarsi ai luoghi di lavoro nel Quartiere (ad es. lavoro domestico); detta Str.Tronchi è tuttavia priva di marciapiede e costeggiata in parte da un profondo fosso di drenaggio; in corrispondenza della fermata BUS vi è anche il braccio/svincolo della rotatoria “Sidel” di Via Spezia; pertanto in Str. Tronchi affluiscono sia i pedoni verso la fermata Bus, sia i veicoli anche pesanti da Via Spezia; tuttavia il braccio d’immissione della rotatoria ha una sezione di m 5 alla confluenza con Str.Tronchi che ha sezione di m 4 senza marciapiede, si forma pertanto un “collo di bottiglia” nel punto in cui confluiscono motoveicoli, pedoni, cicli e mezzi per disabili in modo promiscuo e senza alcun percorso dedicato.

Per attenuare la pericolosità di questo tratto cruciale si rende necessario almeno un marciapiede di m 43 lungo il margine sud-ovest di Str. Tronchi; l’opera è fattibile a margine del terreno agricolo che fiancheggia la strada ma non è prevista dall’Amm.ne Comunale di Parma, malgrado le comunicazioni sulla situazione di pericolo e l’interrogazione Consiliare presentata nel Consiglio Comunale del 29/3/2021".

"Il perdurare delle carenze evidenziate- concludono -  espone a grave rischio gli utenti più deboli della strada. I percorsi ciclopedonali e di accessibilità potrebbero essere realizzati a margine dei campi che costeggiano le strade Tronchi, Soncini, Vigheffio e Farnese. A tutt’oggi il Comune di Parma non prevede percorsi ciclopedonali di accesso al Q.re Vigheffio e luoghi di aggregazione ivi ubicati, come da piano presentato in data 3/12/2020. La pericolosità è aggravata dalla assente o carente illuminazione pubblica nelle strade di accesso. La pericolosità stradale del Quartiere Vigheffio di Parma è stata nel tempo evidenziata come segue:
- In data 15/1/2020 è stata da noi inviata una E-mail a codesta Prefettura ed al Comune di Parma segnalando il pericolo stradale nel Quartiere Vigheffio ed i “fattori di aggregazione” ivi presenti; - In data 13/2/2020 codesta Prefettura si premurava di rispondere con Email alla ns. segnalazione; il Comune di Parma, pur dotato di organici e strutture preposte, non rispondeva; - In data 23/6/2020, è stata inviata ai medesimi destinatari una dettagliata segnalazione accompagnata dalle FIRME di 182 cittadini abitanti (già recapitatevi) a tutt’oggi inevasa dal Comune di Parma.
- In data 21/12/2020 è stata inviata nuova lettera di sollecito a Sindaco e Autorità. Attendiamo azioni e misure migliorative della Sicurezza stradale nel Quartiere Vigheffio, come da Direttiva Ministeriale".
 

 

 

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI