×
×
☰ MENU

Pizzarotti e la retromarcia: «Dalla prossima settimana viale Pasini tornerà a due corsie»

06 Ottobre 2021,12:42

«Dalla prossima settimana viale Pasini tornerà a essere percorribile a due corsie, anche se manterremo la pista ciclabile in condizioni diverse». E ancora, sul fronte politico: «La parte del Pd che vuole le primarie è minoritaria e cerca solo visibilità personale». Sono alcune delle affermazioni fatte ieri sera da Federico Pizzarotti, il sindaco di Parma ospite ieri sera a Parma Europa intervistato in  apertura di trasmissione da Pietro Adrasto Ferraguti.

«Viale Pasini a due corsie»

«La prossima settimana faremo tornare le due corsie di transito per le auto in viale Pasini, mantenendo però comunque la pista ciclabile».
 Questo l'annuncio del sindaco ieri sera, sottolineando però che «la sperimentazione ha portato a ridurre la velocità delle auto da punte di 90/100 chilometri a 50/60 orari. Abbiamo  raccolto dati e adesso continueremo a farlo, tenendo conto che la mobilità ciclabile resta fra le nostre priorità».

«Primarie creano attriti»

Il primo cittadino ha confermato la propria contrarietà alle primarie come mezzo di scelta del candidato per il centrosinistra “allargato”: «La storia politica di Parma dimostra che sono sono sempre stato un elemento divisivo e non di traino rispetto al risultato elettorale. Esemplare è stato il caso dei “veleni” tra Costi e Scarpa che si sono trascinati a lungo 5 anni fa. Chi chiede le primarie lo fa per ambizione di visibilità personale. Ritengo - ha concluso Pizzarotti - che il modello più proficuo sia quello di trovare un accordo allargato su una persona nota che sia nota e apprezzata dalla città e si metta in gioco contando su un sostegno convinto».

Massari per la Provincia
Parlando della Provincia, che dovrà eleggere a dicembre il nuovo presidente al posto di Diego Rossi, Pizzarotti ha aperto la porta a un'eventuale candidatura del sindaco di Fidenza Andrea Massari, «che ha lavorato molto bene e si è dimostrato in grado di amministrare bene la sua città. Vedremo quali saranno le disponibilità e le proposte, ma credo che ci sarà una scelta in continuità con le capacità espresse da Diego Rossi, che si è dimostrato un presidente equilibrato e capace di risolvere i non pochi problemi, a partire dalla pandemia e dalla manutenzione delle strade, che gli si sono presentati davanti»,

«Lascio una Parma migliore
Pizzarotti, parlando della sua amministrazione, ha poi  affermato che «quella che lascio dopo due mandati è una Parma sicuramente migliore di quella che avevo trovato, carica di debiti e con tante opere incompiute. In questi anni la nostra città è riuscita  a ritagliarsi uno spazio di prestigio a livello nazionale, come dimostra anche l'assemblea nazionale dell'Anci che ospiteremo a novembre. E per questo credo che il bilancio sia positivo».
r.c. 
 

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI