×
×
☰ MENU

Parco Ducale, il fiuto del cane Jago permette di scovare hashish e marijuana nei cespugli

Parco Ducale, il fiuto del cane Jago permette di scovare hashish e marijuana nei cespugli

25 Ottobre 2021,13:23

E' stato il fiuto del cane Jago a permettere di trovare, nascosti in diversi cespugli al Parco Ducale, 142 grammi di hashish e 58 di marijuana.

Anche questo fine settimana, nell’ambito dell’intensificazione dei servizi anti-spaccio predisposti dal Questore, numerosi sono stati i controlli posti in esseri dai poliziotti delle Volanti ella Questura, supportati da diversi equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine di Reggio Emilia e da un team di cinofili antidroga della Questura di Bologna, che hanno visto l’impiego di 12 pattuglie in città.

L'attività ha riguardato soprattutto i parchi, nello specifico Pardo Ducale e Parco Falcone e Borsellino.

Grazie all’ausilio dell’unità cinofila di Bologna e al fiuto del cane Jago, nel Parco Ducale sono stati rinvenuti occultati nei cespugli diversi quantitativi di sostanze stupefacenti.

Nel corso dell’attività sono stati predisposti 3 posti di controlli e controllate 45 persone.

E la notte scorsa gli operatori delle Volanti hanno arrestato un 39enne ucraino per possesso di documenti falsi.

L’uomo, fermato a bordo della sua auto per un controllo ed in evidente stato d’ebrezza, ha esibito una carta d’identità lituana, con segni tali da dubitarne circa l’autenticità. Portato in Questura per l’identificazione e sottoposto a fotosegnalamento, a suo carico c'erano innumerevoli alias. Inoltre il 39enne ha dichiarato di aver acquistato il documento di identità da un falsario.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI