×
×
☰ MENU

Vaccinazione antitetanica: 500 posti in due giornate a Parma

Vaccinazione antitetanica: 500 posti in due giornate a Parma

30 Giugno 2021,05:57

Ecco come prenotare l’appuntamento per giovedì 8 e venerdì 9 luglio

Non solo quella contro il coronavirus, tutte le vaccinazioni sono importanti. Per questo motivo e per rispondere alle richieste dei cittadini, il Servizio di Igiene e Sanità pubblica dell'Ausl di Parma dedica due giornate alla somministrazione di prime dosi e richiami contro il tetano, malattia infettiva acuta molto grave, con esiti talvolta fatali.

Giovedì 8 e venerdì 9 luglio al centro vaccinale di via Quasimodo, 4 a Parma sono disponibili 500 posti, a cui possono accedere in modo gratuito i cittadini maggiorenni di Parma e provincia che non hanno mai fatto questa vaccinazione oppure che l’hanno fatta da oltre 10 anni.

Per fissare l’appuntamento, è sufficiente chiamare il numero 0521.1686812, da lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 18, il sabato dalle 7.30 alle 13.30. Non è necessaria la richiesta del medico. Il giorno dell’appuntamento, prima della somministrazione, i professionisti dell’Ausl compilano insieme al cittadino il foglio anamnestico, per valutare che non ci siano controindicazioni alla vaccinazione.

“L’invito ad aderire a questa opportunità - spiega Matteo Consorte, referente organizzativo della campagna vaccinale del Servizio igiene pubblica dell’Azienda Usl di Parma - è rivolto a chi non si è mai sottoposto alla vaccinazione contro il tetano. Per queste persone, saranno fissati i successivi richiami a distanza di 2 e 6 mesi dalla prima somministrazione. L’invito è rivolto anche a chi la vaccinazione l’ha ricevuta da più di 10 anni. In quest’ultimo caso, infatti, è necessario il richiamo, con un’unica somministrazione. La vaccinazione antitetanica - assicura il professionista - è efficace, ben tollerata e si può eseguire in ogni momento dell’anno, con una sola avvertenza: è necessario aspettare 14 giorni dall’effettuazione della vaccinazione anti-Covid.”

Per chi lo ha attivato, nel fascicolo sanitario elettronico è possibile consultare il proprio stato vaccinale e verificare quindi se si è o meno in regola con l’antitetanica.

“In queste due giornate - conclude Consorte - gli operatori sanitari proporranno anche la vaccinazione contro l’herpes zoster o “Fuoco di Sant’Antonio” a coloro che a causa di patologie croniche, quali diabete mellito, malattie cardiovascolari e BPCO (Bronco Pneumopatia Cronica Ostruttiva), presentano un maggior rischio di riattivazione del virus varicella zoster”.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI