×
×
☰ MENU

Cena dei mille, il Pd polemizza con Casa

Cena dei mille, il Pd polemizza con Casa

16 Giugno 2020,08:20

E' polemica sulla Cena dei Mille. Il Gruppo Consiliare del Pd replica all'assessore Cristiano Casa:

"Il post dell'assessore Casa, ci sembra un autogol d'autore. Casa ci accusa di essere professionisti del no e di volere una città bruttina e noiosa.  Perché? Perché ha scoperto che a Bologna i nostri colleghi di partito promuovono una cena sotto le stelle. Cosa c'entriamo dunque noi di Parma? Ebbene: l'assessore ci fa intendere che la cena dei mille quest'anno non si fa perché noi del gruppo del PD (insieme ad altri tre consiglieri di minoranza) abbiamo fatto un comunicato stampa un po' critico (sai, c'è stato il Covid). E' vero, l'ha letto tanta gente in Città e moltissimi sono d'accordo con noi, ci fermano ancora per strada. Ma addirittura impedire la cena!? Che minoranza potente! Purtroppo per noi, ci tocca tenere i piedi per terra e ammettere che l'assessore ha invece deciso tutto da solo: prima ha detto "si fa", ha pagato (a proposito e i soldi che fine fanno?) e poi lui stesso ha detto no. Esatto: lui ha detto no!!! Forse le cose che gli hanno scritto quei guastafeste del gruppo del PD così tanto insensate non dovevano essere!

E a proposito, il comunicato incriminato non criticava soltanto, ma proponeva per Parma mostre di qualità internazionale, pensando ovviamente a quella del Correggio o del Parmigianino che tutti ricordiamo come immensi successi locali. Evidentemente quando Casa ci dice che vogliamo una città bruttina e noiosa dobbiamo dedurne che ritiene questi eventi bruttini e noiosi. Prendiamo atto. Comunque di proposte ne abbiamo fatte molte altre per il turismo, dalla valorizzazione del patrimonio artistico, ai punti informativi in stazione (che mancano), alla riapertura dell'ostello della Gioventù ecc...

Tornando però alla città bruttina, ci chiediamo se negli ultimi 8 anni in cui ha fatto l'assessore Casa ha notato per esempio che i muri della Pilotta sono imbrattati dalla pipì di umani che non trovano bagni pubblici (che i "professionisti del no" gli chiedono di mettere da un pezzo, ma guai se in 8 anni). O se pensa di essere "nel bello" a voler mettere una gastronomia dentro al Palazzo di San Paolo (monumento straordinario che ci ricorda che a Parma c'è stato un umanesimo) o con le esposizioni di auto in piazza Garibaldi. Per non parlare di sicurezza...

Ci fermiamo ma l'elenco è lungo. Insomma veda lui, ma se davvero ha grandi ambizioni per la Città, provi a valutare la sua comunicazione, può sicuramente far di meglio che autogol, anche se questo gli è venuto un gran bene. Ah per inciso, San Giovanni è una cena sotto le stelle e ci piace, spesso partecipiamo, sarà che è per tutti.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI