×
×
☰ MENU

“Parma, io ci sto!”

“Imprese Aperte”: a dicembre visite a Dallara, Davines, Fidenza Village e Sidel

“Imprese Aperte”: il programma di dicembre

02 Dicembre 2021,12:15

Ultimi appuntamenti del 2021 con il progetto “Imprese Aperte”, promosso dall’Associazione “Parma, io ci sto!” e da UPI - Unione Parmense degli Industriali, in collaborazione con l’ente di formazione Cisita. Le realtà del territorio coinvolte sono quattro, per un totale di cinque eventi concentrati tra il 3 e il 10 dicembre: si tratta di Dallara, Davines, Fidenza Village e Sidel. Si spazia quindi tra settori molto diversi tra loro, dall’automotive alla cosmetica, dal fashion al packaging, tutti rappresentativi della ricchezza del tessuto imprenditoriale parmense.


Rimangono pochissimi posti disponibili per gli appuntamenti in Dallara (5 dicembre), Davines (4 dicembre) e Sidel (3 e 10 dicembre) che rientrano nella tipologia “A porte aperte”: cittadini e turisti, accompagnati da persone che lavorano all’interno delle singole aziende, avranno la possibilità di visitarne le sedi, scoprendo l’unicità delle produzioni. È ancora possibile prenotarsi anche per Fidenza Village, che dà appuntamento per il 3 dicembre a tutti gli appassionati di arte con un evento “Cultura in Impresa”: il Villaggio si trasforma in una galleria a cielo aperto, che omaggia la street art, con un richiamo alla mostra che Palazzo Tarasconi, nell’ambito di Parma 2020+21, dedica a Banksy fino al 16 gennaio 2022.
Come spiegano “Parma, io ci sto!” e Unione Parmense degli Industriali in una nota congiunta, «‘Imprese Aperte’ è un format originale che abbiamo voluto sperimentare durante il biennio di Parma Capitale Italiana della Cultura: una scelta ben precisa, fondata sulla premessa che le imprese sono equiparabili ad attori culturali in senso lato, perché sviluppano prodotti e offrono servizi partendo da processi creativi e a base culturale. La risposta è stata buona, sia da parte delle aziende, in termini di disponibilità e partecipazione, sia da parte della comunità, con molte date programmate tra settembre e novembre che hanno fatto registrare il sold-out, per un totale di oltre mille partecipanti».
La partecipazione agli eventi “Imprese Aperte” in calendario a dicembre è gratuita. È richiesta la prenotazione, sulla piattaforma VivaTicket (www.vivaticket.com/it/tour/imprese-aperte/2748). Tutte le visite sono guidate, a numero chiuso, e si svolgono nel rispetto delle disposizioni di legge in materia di Covid-19, a tutela della salute di tutte le persone coinvolte.


EVENTI “A PORTE APERTE”

SIDEL - 3 E 10 DICEMBRE
Sidel è un player globale specializzato nella progettazione e produzione di soluzioni di packaging, per i settori food & beverage, home e personal care. A confermarlo sono i numeri: attualmente, nel mondo, sono operative circa 40.000 macchine targate Sidel. Grazie a “Imprese Aperte”, i visitatori potranno visitare lo stabilimento Sidel di Parma: previsti momenti di approfondimento nelle varie aree produttive, dalla realizzazione di pezzi pesanti e di pezzi leggeri all’assemblaggio, per arrivare alla macchina finita. Nelle giornate di venerdì 3 e venerdì 10 dicembre è previsto un unico turno di visita, con inizio alle h 10:00, per un massimo di 10 ospiti.

DAVINES - 4 DICEMBRE
Nata nel 1983, Davines è una realtà internazionale specializzata in prodotti cosmetici professionali per l’acconciatore e in prodotti skincare per istituti di bellezza e Spa. La mission è riassunta nel claim “Bellezza Sostenibile”. Già nel 2016, il Gruppo è entrato a far parte della famiglia B Corp, certificazione rinnovata nel 2020: è la prova che Davines è quotidianamente impegnata a migliorare il proprio impatto positivo sull’ambiente e sulle persone. In occasione di “Imprese Aperte”, l’azienda apre a visitatori esterni il Davines Village: realizzato su una superficie di 77.000 mq, copre circa 11.000 mq e include spazi dedicati agli uffici, alla formazione, un laboratorio di Ricerca e Sviluppo, lo stabilimento produttivo e il magazzino. Sviluppato a partire dal concetto di “casa”, il Davines Village reinterpreta in chiave contemporanea gli archetipi delle abitazioni tradizionali delle zone rurali italiane e rappresenta la concretizzazione più tangibile dei valori di bellezza, sostenibilità e benessere che animano l’azienda. Nella giornata di sabato 4 dicembre è possibile prenotarsi per uno dei tre turni di visita previsti: h 10:00, h 11:00 e h 12:00.

DALLARA - 5 DICEMBRE
Nata nel 1972, la Dallara è oggi sinonimo di vetture da competizione, che progetta, produce e sviluppa ricercando altissimi standard di qualità, performance e sicurezza. Ogni weekend, circa 300 automobili Dallara competono sui circuiti di tutto il mondo, dalla IndyCar alla F2, passando per la Formula E. Nella cornice di “Imprese Aperte”, Dallara apre le porte della propria Academy, a Varano de’ Melegari: si tratta di un centro espositivo che racconta la storia di auto sportive leggendarie per tutti gli appassionati. Sarà possibile visitare anche il reparto Aerodinamica, il Simulatore, per il training professionale dei piloti, il centro di ricerca sui materiali compositi e la linea di assemblaggio della Dallara Stradale. Nella giornata di domenica 5 dicembre, sono previsti quattro turni di visita, ognuno per un massimo di 30 persone: h 10:00, h 11:30, h 15:00 e h 17:00.

EVENTI “CULTURA IN IMPRESA”

FIDENZA VILLAGE - 3 DICEMBRE
Fidenza Village è uno degli undici Villaggi di The Bicester Village Shopping Collection by Value Retail presenti in Europa e in Cina: con oltre 120 boutique, dove è possibile trovare una selezione dei migliori brand della moda e dell’homewear, e un’offerta food di qualità, il Villaggio rappresenta una delle più importanti destinazioni del turismo dello shopping di lusso in Italia. In concomitanza con la mostra dedicata a Banksy a Palazzo Tarasconi, Parma, di cui il Villaggio è main partner nell’ambito di Parma 2020+21, con il percorso espositivo “The Art Street”, che omaggia l’arte urbana, Fidenza Village si trasforma in un originale e spettacolare museo a cielo aperto, tra murales, installazioni e performance. Merito di street artist di profilo internazionale, come, tra gli altri, Camille Walala, Peeta e Luca Barcellona, chiamati a rendere omaggio ai valori fondanti della street culture: libertà di espressione, inclusività e diversity. Venerdì 3 dicembre, alle h 15:00, un gruppo composto da un massimo di 15 ospiti sarà guidato alla scoperta del progetto “The Art Street”.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI