×
×
☰ MENU

Parma

Unione Pedemontana: ecco il nuovo Consiglio

Unione Pedemontana: ecco il nuovo Consiglio

02 Dicembre 2021,21:12

Quello di lunedì 29 novembre è stato il giorno del debutto per il rinnovato Consiglio dell’Unione Pedemontana Parmense, che nella Sala consiliare della Corte Agresti a Traversetolo ha tenuto a battesimo i nuovi rappresentanti delle tre Amministrazioni comunali (Felino, Sala Baganza e Traversetolo) uscite dalle urne lo scorso 4 ottobre.

Un debutto che, per sottolineare l’importanza del momento, si è svolto in presenza. Ed è la prima volta dall’inizio della pandemia che il parlamentino pedemontano torna a riunirsi “dal vivo”. Ad aprire la seduta è stato il presidente dell’Unione e sindaco di Montechiarugolo Daniele Friggeri, che ha rivolto il suo benvenuto ai nuovi consiglieri a nome della Giunta. «Mi ha fatto piacere poter convocare la prima seduta in presenza in questa bellissima sala. Confido che i gruppi consiliari, indipendentemente dai colori politici, possano collaborare fattivamente e portare proposte costruttive».

Il primo atto del nuovo parlamentino è stata la nomina alle cariche di presidente e vicepresidente del Consiglio. Sulla sedia più alta tornerà a sedersi il riconfermato Giuseppe Meraviglia, mentre per la vicepresidenza si è assistito ad una staffetta tra Tommaso Vergiati e Patrizia Caselli, consiglieri di opposizione in quota al Comune di Collecchio. «Ringrazio per la fiducia – sono state le prime parole di Meraviglia –. In questi anni abbiamo lavorato in sintonia e credo che sia la cosa più importante da fare in questo momento. E ringrazio l’ex vicepresidente e la nuova vicepresidente, Patrizia Caselli, con la quale abbiamo avuto scambi continui sul discorso procedurale. Credo che questo sia un buon biglietto da visita per continuare a lavorare insieme». Un attestato di stima prontamente ricambiato da Caselli: «Il presidente ha svolto il suo ruolo i modo ineccepibile e farò il possibile, in caso di necessità, per sostituirlo degnamente, rispettando le regole che ci siamo dati».

La seduta è proseguita con la nomina dei capigruppo dei due schieramenti. Quello di maggioranza, che conserva il nome di “Pedemontana Socialista e Democratica”, sarà guidato dal neo consigliere traversetolese Monica Mari, affiancata in qualità di vice dal capogruppo uscente Norberto Vignali. Alla testa del gruppo di minoranza, denominato “Cambiamo la Pedemontana”, ci sarà Patrizia Caselli, insieme al suo vice Giuseppe Quintavalla, neo consigliere di minoranza in quota al Comune di Traversetolo.

Oltre a Mari e Vignali, hanno aderito al gruppo “Pedemontana Socialista e Democratica” il presidente dell’Unione Friggeri unitamente alla sindaca di Collecchio Maristella Galli e al riconfermato prima cittadino di Sala Baganza Aldo Spina. Insieme a loro ci saranno il presidente del Consiglio Meraviglia e i consiglieri Roberto Dallavalle (Collecchio), Marco Delmonte (Collecchio), Vincenzo Caccia (Felino)

Giovanna Piazza (Montechiarugolo) e Anna Tedeschi (neo consigliere proveniente da Sala Baganza). Dall’altra parte della “barricata”, oltre ai voti di Caselli e Quintavalla la minoranza di “Cambiamo la Pedemontana” potrà contare su quelli del neo sindaco di Felino, Filippo Casolari, del riconfermato primo cittadino di Traversetolo, Simone Dall’Orto, e dei consiglieri Tommaso Vergiati (Collecchio), Federico Ceci (Neo consigliere felinese), Maria Caterina Pinelli (neo consigliere proveniente sempre da Felino), Umberto Varoli (neo consigliere salese) e Gabriele Zanettini (neo consigliere traversetolese). Alla minoranza manca ancora all’appello il consigliere in quota a Montechiarugolo, lasciato vacante dall’opposizione del comune termale fin dalle elezioni amministrative del 2019. Un’assenza rimarcata da Caselli durante il question time in coda al Consiglio, che ne ha auspicato la nomina.

Formati i gruppi, si è proceduto con la nomina dei componenti delle quattro commissioni consiliari dell’Unione. La commissione “Affari istituzionali, Amministrazione generale e Sicurezza urbana” è composta da Caccia, Delmonte, Meraviglia, Caselli e Pinelli. La seconda, “Servizi finanziari, Risorse umane e strumentali”, da Dallavalle, Piazza, Vignali, Varoli e Zanettini. La terza, “Servizi sociali, Educativi e Culturali”, da Tedeschi, Piazza, Delmonte, Varoli e Vergiati, mentre la quarta ”Programmazione del Territorio, Sviluppo economico e Tutela ambientale”, da Dallavalle, Mari, Vignali, Quintavalla e Ceci.

Il primo atto del nuovo Consiglio è stata l’approvazione con i voti favorevoli della maggioranza di una variazione al bilancio, sulla quale si è astenuto il gruppo di minoranza al completo.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI