×
×
☰ MENU

FORESTAZIONE

KilometroVerdeParma: tre boschi completati grazie alla raccolta fondi

Il primo a Parma, il secondo a Sissa e nel parco fluviale “Bosco Maria Luigia”

KilometroVerdeParma: la raccolta fondi supera quota 18.000 euro

18 Gennaio 2022,11:28

Partita lo scorso 1° dicembre, la raccolta fondi lanciata su GoFundMe dal Consorzio Forestale KilometroVerdeParma ha totalizzato al momento oltre 18.000 euro. Questa cifra, grazie alla generosità di privati cittadini e di realtà come Chiesi, attraverso il Cral, Gruppo Infor, Montecchi Spa, OM.EN ed HDG Group è già sufficiente per coprire tre dei quattro interventi di rimboschimento ipotizzati nell’ambito del progetto “Dona a Parma nuove radici”.

A spiegarlo è Maria Paola Chiesi, Presidente di KilometroVerdeParma: «Il primo sito è collocato a Parma, in via San Leonardo, in prossimità dello svincolo della tangenziale, una zona ad alta densità di traffico: qui andremo a mettere a dimora 1.350 tra alberi e arbusti, primariamente con una funzione antinquinante, perché le piante contribuiranno a produrre ossigeno, a filtrare il particolato sottile e a fungere da barriera antirumore. Il secondo intervento interessa un terreno lungo le rive del fiume Po, in località Sissa: all’interno del parco fluviale “Boschi di Maria Luigia”, il Consorzio curerà la piantagione di 250 nuovi alberi».

Tutti i boschi urbani legati alla campagna “Dona a Parma nuove radici” hanno ottenuto un finanziamento della Regione Emilia-Romagna, nell’ambito di un bando che si pone l’obiettivo di incrementare le superfici boscate nella fascia territoriale di pianura. In particolare, la Regione coprirà il 75% della spesa complessiva, con il Consorzio Forestale KilometroVerdeParma che si impegna a sostenere il costo della quota restante.

Tra le ultime donazioni che il progetto KilometroVerdeParma ha ricevuto, ci sono quella di Gruppo Saviola e Laumas Elettronica.

Il Gruppo Saviola, che da trent’anni è ambasciatore del concetto di economia circolare e che oggi è il più importante trasformatore al mondo di rifiuti di legno, ha messo a disposizione del Consorzio Forestale KilometroVerdeParma 3.000 euro.

«Un progetto di riqualificazione ambientale di grande importanza che dimostra la fattiva e virtuosa collaborazione tra il sistema impresa e un Consorzio che grazie al proprio impegno sta dando un’impronta sostenibile al territorio parmense, per lasciare un’eredità green a tutta la comunità - dichiara il Presidente di Gruppo Saviola, Alessandro Saviola -. L’adesione a KilometroVerdeParma rappresenta la volontà del nostro Gruppo di contribuire a queste iniziative di riforestazione in linea con la mission strategica aziendale. Siamo una Eco-Ethical Company e lo dimostriamo con i fatti. Con la sua produzione ecosostenibile basata unicamente sull’economia circolare, Gruppo Saviola negli ultimi 30 anni ha salvato più di 90milioni di alberi. L’albero è il nostro simbolo per eccellenza e rappresenta le nostre radici per un futuro sostenibile: tutelare e salvaguardare questo patrimonio riqualificando aree urbane rappresenta un beneficio in termini ambientali davvero fondamentale per tutti».

Altri 2.500 euro sono stati donati al Consorzio da Laumas, che dal 1984 produce e commercializza celle di carico, trasmettitori e indicatori di peso che trovano applicazione negli impianti di pesatura e dosaggio dei più diversi settori industriali.

«Siamo appena entrati a fare parte di KilometroVerdeParma - spiega Massimo Consonni, CEO di Laumas Elettronica -: da subito abbiamo ritenuto importante far sentire al Consorzio il nostro sostegno attraverso un primo finanziamento, pensiamo infatti che i boschi urbani possano essere un dono significativo per le generazioni future. Partecipando al progetto di forestazione in via Setti vogliamo garantire la crescita di alberi e la nascita di aree verdi che nel tempo accrescano il valore ecologico e la biodiversità del territorio parmense, contrastino i cambiamenti climatici e migliorino la salute ed il benessere dei cittadini, ora e nei decenni a venire».

Grazie ai contributi di Gruppo Saviola e Laumas Elettronica, il Consorzio potrà completare la realizzazione del terzo bosco urbano. In questo caso, siamo a Parma, in via Setti: qui, su un’area complessiva di 12.000 mq, già destinata al verde e suddivisa in due lotti di terreno, è prevista la piantagione di 750 piante a bosco.

La raccolta fondi “Dona a Parma nuove radici” è tuttora attiva sulla piattaforma GoFundMe: tutti possono contribuire, con donazioni a partire da 20 euro. L’obiettivo è raccogliere 22.000 euro complessivi.

Per info: www.kilometroverdeparma.org

https://gofund.me/b5b4efd1

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI