×
×
☰ MENU

elezioni

Canova e Roberti: ricorsi elettorali rigettati dal Consiglio di Stato. L'esclusione è definitiva. La solidarietà degli avversari - Video

Canova e Roberti: ricorsi elettorali rigettati dal Consiglio di Stato

25 Maggio 2022,17:56

Canova e Roberti: i ricorsi elettorali sono stati rigettati dal Consiglio di Stato. Le due liste che appoggiano le due candidate a sindaco, "Parma città pubblica", che è a sostegno della candidatura di Roberta Roberti e "Parma democratica" di Michela Canova sono, quindi, escluse dalla tornata elettorale del 12 giugno. Le due due candidate hanno fatto ricorso al Consiglio di stato dopo che, 5 giorni fa, il Tar aveva respinto il ricorso presentato dalle due liste contro la ricusazione della lista decisa domenica dalla commissione circondariale.

Lavagetto: “Mortificati per l’esclusione di Roberta Roberti e Michela Canova”

 In merito all’esclusione definitiva delle liste di Roberta Roberti e di Michela Canova dalla competizione elettorale, il candidato sindaco Giampaolo Lavagetto e la lista ‘Per Parma 2032’ rinnovano la loro solidarietà: “Siamo mortificati ed esterrefatti di come i cavilli burocratici abbiano prevalso sui diritti democratici di una città, nel momento in cui sceglie il suo primo cittadino. Avendo con Roberta Roberti alcune battaglie comuni - come il “No Cargo” e il “No Stadio” - e riconoscendole su queste conoscenze e competenze sarà un dovere, oltre che un piacere, concedere spazi nella mia campagna elettorale per darle voce nel caso in cui lo ritenesse opportuno.  

Vignali: "Vince la burocrazia e non la democrazia"

Dobbiamo constatare che purtroppo ha vinto la burocrazia e non la democrazia. Con il verdetto del Consiglio di Stato, che ha confermato le sentenza di Tar e della Commissione Elettorale del Comune di Parma, la città perde due persone preparate e  autorevoli che avrebbero sicuramente arricchito, la campagna elettorale. Siamo sinceramente sconcertati e molto dispiaciuti non solo per aver perso le uniche due candidate donne, ma soprattutto per la passione e la
pluralità di idee che fino a oggi hanno portato nel dibattito pubblico. A Michela Canova e Roberta Roberti, alle loro sostenitrici e
sostenitori, va tutta la nostra solidarietà. Come abbiamo già avuto modo di dire in occasione delle precedenti
sentenze, non siamo certo noi a festeggiare.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 2
  • Oppilif Izzotreb

    26 Maggio 2022 - 19:34

    Amministrativamente inadeguate, evidentemente.

    Rispondi

  • Frank

    26 Maggio 2022 - 07:36

    Lacrime di coccodrillo....degli avversari.

    Rispondi

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI