×
×
☰ MENU

sindacato Sinappe

"E dopo due giorni consecutivi di aggressioni agli agenti penitenziari, ieri trovato un detenuto con un telefonino"

Aggressioni e rinvenimento di telefonino

30 Giugno 2022,08:56

Questa volta è il Sinappe, per voce della vice segretaria regionale Anna La Marca, a raccontare il terzo giorno di "insicurezza" nel carcere di Parma.  Se martedì si è registrata l'aggressione a colpi di scopa e di lamette a sei poliziotti penitenziari da parte di un detenuto, e se mercoledì un altro agente è finito al pronto soccorso dopo essere stato "atterrato" da un carcerato, ieri mattina si è scoperto un detenuto dell'Alta Sicurezza in possesso di un telefono cellulare. 
"Il ritrovamento è avvenuto durante la perquisizione ordinaria, e oltre al telefono cellulare c'era anche un caricabatteria rudimentale ricavato con delle batterie e fili di corrente. Il detenuto che lo possedeva, di origini campane, lo aveva nascosto addosso. Sarebbe auspicabile - dice il Sinappe - , dati i tantissimi telefoni cellulari che vengono ritrovati nelle carceri, pensare ad una schermatura seria, funzionale e funzionante che ne possa inibire il loro funzionamento."

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • bonadj79

    30 Giugno 2022 - 23:41

    Uno skimmer

    Rispondi

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI