×
×
☰ MENU

quartiere san leonardo

Sola e con problemi di salute, 77enne senza cibo da due giorni: i poliziotti le fanno la spesa e pagano le bollette

77enne sola e in precarie condizioni di salute: i poliziotti vanno a farle la spesa e a pagarle le bollette scadute

03 Luglio 2022,08:16

Al 113 non arrivano solo richieste di intervento per reati compiuti. A volte la Sala Operativa si trasforma in un vero e proprio sportello sociale. E' accaduto anche venerdi pomeriggio quando due volanti della Polizia sono intervenute in quartiere San Leonardo per la segnalazione, giunta sul numero di emergenza, di un’anziana donna in difficoltà poiché sola e bisognosa di assistenza. La donna, al momento dell’arrivo dei poliziotti era già stata visitata dal personale sanitario inviato dal 118, rifiutando però il traporto in ospedale.

Giunti sul posto, i poliziotti hanno trovato una 77enne in precarie condizioni di salute. La donna ha raccontato di essere in difficoltà per problemi di deambulazione, e pertanto impossibilitata a fare la spesa: non mangiava da due giorni. Ha aggiunto inoltre di aver provato a contattare un taxi per farsi accompagnare ma nessuno le aveva risposto.

Vista la situazione, poiché la donna non ha alcun parente o amico che potesse aiutarla nel disbrigo delle attività domestiche, gli agenti si sono subito prodigati per far fronte alle sue esigenze. Un primo equipaggio si è recato in un supermercato per acquistare generi alimentari di prima necessità, mentre l’altro ha provveduto al pagamento delle bollette ormai scadute da tempo.

Ritornati nell’abitazione i poliziotti, con grande sorpresa e gioia della donna, si sono adoperati per sistemare la dispensa e la cucina e le hanno fatto un po’ di compagnia per rincuorarla. Assicuratisi che la signora ormai stesse meglio, hanno ripreso l’attività di controllo del territorio non prima però di accontentarla nella sua ultima richiesta: una pizza fumante per cena, che una pizzeria le ha consegnato a domicilio.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • maribett

    04 Luglio 2022 - 22:29

    Welfare, una bella parola inglese, d'effetto, che però alla Signora non è arrivata. Dove erano i servizi sociali nella città classificata come "più a misura di persona" che "(ri)progetta infrastrutture e servizi coniugando centralità della persona"? Non credo che la grave situazione di disagio in cui si è trovata la Signora si sia manifestata da un giorno all'altro. Purtroppo c'è da prendere atto che non esiste più quella rete sociale di amici e parenti che permetteva di prevenire ed intervenire tempestivamente in situazioni di disagio. E, se è obiettivamente così, i servizi sociali dovrebbero essere ancora più attenti. Invece, forti anche della pandemia, da e per oltre due anni molto personale svolge ancora il proprio lavoro da remoto e così sono state ridotte al minimo, ad esempio, quelle attività di monitoraggio che spettano agli assistenti sociali. Come è capitato anche a me. Credo di non sbagliarmi nel dire che nel tempo pagheremo tutti le conseguenze di questo modo di operare.

    Rispondi

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI