×
×
☰ MENU

la segnalazione

Bottiglie, uova e farina dopo la maturità: «Così riducono ogni giorno via Costituente»

Bottiglie, uova e farina dopo la maturità: «Così riducono ogni giorno via Costituente»

di P.Dall.

07 Luglio 2022,13:45

Uova, farina, pomodoro e vino, tanto vino. No, non sono gli ingredienti di una ricetta estiva, ma ciò che da giorni insudicia i marciapiedi, la strada e anche le facciate di alcuni palazzi che si affacciano davanti al liceo «Marconi», in via Costituente. Ieri, «i maturi» hanno esagerato, sporcando la strada oltre il limite.

Qualcuno ha fatto partire una telefonata alla centrale della polizia locale. «Va bene festeggiare, ma questi ragazzi dimostrano un menefreghismo totale verso le regole del vivere civile». A sfogarsi con la «Gazzetta», dall'altro capo della cornetta, è un residente della via che non ne può più di tutto quello sporco davanti a casa.

Il tormento è iniziato con gli orali, con i ragazzi che ogni giorni festeggiano il voto della maturità con le classiche bollicine. Le bottiglie però vengono seminate ovunque e come se non bastasse la festa è accompagnata da lanci di uova, passata di pomodoro e farina. Qualche tradizionalista tira innocui coriandoli.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • maribett

    07 Luglio 2022 - 16:19

    Maturi o già marci? Non si puó negare ai "maturati" di festeggiare,, ma questo non deve diventare motivo di comportamenti sbagliati. I ragazzi devono saperlo e impararlo (con l'esempio, a casa e a scuola) anche a loro spese. Penso a lavori veramente socialmente utili (soprattutto per loro) in case di riposo, centri per disabili, Croce Rossa, ecc.) Questi comportamenti devono essere repressi all'origine, altrimenti si genera nei ragazzi (ma anche negli adulti) un meccanismo di presunta inpunità, che puó portare ai fenomeni delle baby gangs ed anche oltre. I nostri ragazzi devono insomma essere aiutati a diventare cittadini migliori di noi, non solo consentendo loro di studiare e di prendere un diploma.

    Rispondi

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI