×
×
☰ MENU

ARTE

Giuseppe Verdi «milanese» nella galleria a cielo aperto nei borghi di Parma - Foto

In borgo Serena e borgo San Biagio

di David Vezzali

23 Luglio 2022,10:24

È un Giuseppe Verdi «milanese» l’ultimo Giuseppe Verdi comparso in borgo Serena, a pochi passi da via Cavour. La pittrice parmigiana Roberta Musi si è ispirata al «ritratto di Giuseppe Verdi» del 1866 di Giovanni Boldini che ritrae il musicista quando è all’apice della sua carriera e vive già da tempo a Milano.

Sulle saracinesche di borgo Serena, Verdi è di casa da diverso tempo: vicino alla versione milanese del musicista c’è - sempre realizzata da Roberta Musi - la riproduzione della statua di Verdi che si trova a Busseto.

Altre saracinesche in borgo Serena e nel vicino borgo San Biagio sono dedicate al grande musicista e alle donne delle sue opere. Si tratta del progetto «Le donne di Verdi», ideato da Roberta Musi e realizzato dallo studio di design Artkademy di Milano, con il patrocinio del Comune di Parma, del Teatro Regio, di Ascom, Verdi Off e Lions Club. Non è garantito poter vedere contemporaneamente tutte queste saracinesche: alcune appartengono a negozi chiusi da tanto tempo ma altre sono di realtà commerciali in attività e durante l’apertura le serrande sono alzate.

Nella «galleria» a cielo aperto dedicata alla musica del grande Maestro c’è anche il direttore d’orchestra parmigiano Arturo Toscanini, sulla saracinesca dello studio notarile Caputo in borgo Serena all’angolo con borgo Santa Brigida.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI