×
×
☰ MENU

polizia

Oltretorrente, 24enne algerino irregolare ruba da un'auto in sosta: preso e denunciato

Polizia di Stato: le Volanti intervengono contro un ventiquattrenne in zona Oltretorrente

16 Agosto 2022,13:55

Ieri gli agenti  delle Volanti alle  11.10 circa, nel transitare in zona Oltretorrente,  hanno notato  un 24enne algerino fermo a un lato della strada, che estraeva da uno zaino banconote di vario taglio e monete per poi riporle nelle proprie tasche.

Il ragazzo, accortosi della presenza della volante, ha iniziato subito a comportarsi in maniera sospetta, infilando frettolosamente nelle proprie tasche il resto delle banconote e riponendo nello zaino alcuni borselli colorati.

I poliziotti, insospettiti dall’atteggiamento dell’uomo, gli hanno chiesto immediatamente spiegazioni su cosa stesse facendo in quel posto, ma lui, afferrato lo zaino, è scappato.

Ne è nato un inseguimento a piedi, nel corso del quale il 24enne, per guadagnare tempo, si è liberato dello zaino lanciandolo verso i poliziotti. Con non poca fatica e con l’ausilio dell’altra Volante nel frattempo intervenuta, l’uomo è stato raggiunto e, ancora in forte stato di agitazione, è stato accompagnato in Questura, dove è stato sottoposto agli accertamenti foto-dattiloscopici dal personale della Polizia Scientifica. Anche lo zaino è stato recuperato.

Una volta identificato per un cittadino algerino di 24 anni, domiciliato a Parma e con diversi precedenti, gli operatori hanno proceduto a ulteriori controlli all’esito dei quali è emerso che l’uomo aveva occultato all’interno del proprio zaino e delle proprie tasche una forbice, 3 marsupi colorati tipicamente infantili con all’interno oggetti da bambina, la somma di 30 euro e un tesserino con una foto e le generalità di una bambina.

Allo scopo di ricercare qualche altro elemento utile ricostruire i fatti, un equipaggio della volante è ritornato in prossimità del luogo ove era stato fermato lo straniero.

All’interno del Parco Ducale, in particolare, i poliziotti hanno notato una bambina, in compagnia della propria famiglia in vacanza, che corrispondeva alla foto del tesserino ritrovato nello zaino del malvivente.

Presi subito contatti con il genitore, questi ha confermato che il tesserino era di sua figlia e ha dichiarato altresì che tale tesserino era custodito all’interno della propria auto regolarmente parcheggiata in una delle vie adiacenti al parco.

Effettuato immediatamente un controllo sull’auto, quindi, gli agenti di polizia hanno immediatamente rilevato che la stessa presentava il vetro posteriore rotto.

Inoltre, a seguito della verifica effettuata all’interno della propria auto, la persona offesa ha segnalato la mancanza di 3 marsupi delle proprie bambine che, dalle sommarie descrizioni fornite, corrispondevano a quelli trovati all’interno dello zaino del 24enne algerino. L’uomo è stato pertanto invitato e recarsi in Questura ove ha riconosciuto come propri i marsupi rinvenuti.

Infine, dagli accertamenti effettuati a carico del malvivente, è emerso che il medesimo non è regolare sul territorio nazionale essendo privo del permesso di soggiorno. Pertanto è stato invitato a presentarsi all’Ufficio Immigrazione per l’eventuale attivazione della procedura di espulsione.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • Frank

    16 Agosto 2022 - 14:54

    Se era regolare cambiava qualcosa?

    Rispondi

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI