×
×
☰ MENU

comune di parma

Obbligo di chiusura delle porte degli esercizi commerciali e di bar e ristoranti dal 22 agosto 2022 al 31 marzo 2023.

Obbligo chiusura porte degli esercizi commerciali e di somministrazione di alimenti e bevande (bar e ristoranti) negli edifici con accesso al pubblico dal 22 agosto 2022 al 31 marzo 2023.

19 Agosto 2022,10:55

Considerato che  le proiezioni relative alle previsioni stagionali di Arpae fino alla fine di settembre sul centronord Italia, con particolare riferimento alla Regione Emilia-Romagna, prevedono temperature superiori alla norma con conseguente incremento dell’utilizzo degli impianti di condizionamento; la particolare condizione energetica e climatica rappresenta tema di importanza ed attualità che richiede interventi tempestivi.  Il Comune ha emanato un’ordinanza che disponga che, ad impianti termici in funzione, vengano mantenute chiuse le porte di accesso degli esercizi commerciali, di somministrazione alimenti e bevande e degli edifici con accesso al pubblico, ad eccezione del tempo necessario all'entrata e all'uscita delle persone ed alle operazioni funzionali, dal 22 agosto 2022 al 31 marzo 2023.


Sono esclusi gli esercizi commerciali e di somministrazione alimenti e bevande che hanno spazi all’aperto di pertinenza dell’attività per cui è indispensabile il passaggio continuativo del personale dall’interno all’esterno oltre agli esercizi commerciali e di somministrazione alimenti e bevande le cui porte di accesso al pubblico non si affacciano direttamente verso l'esterno (ad esempio negozi all'interno di centri commerciali) oppure dotati di dispositivi idonei ad evitare la dispersione termica dall’interno dell’esercizio commerciale (ad esempio lame d'aria).

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • Frank

    19 Agosto 2022 - 15:54

    ....con questi chiar di luna, gli esercizi commerciali chiuderanno definitivamente, così i vigili non avranno il problema di sanzionare nessuno.

    Rispondi

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI