×
×
☰ MENU

polizia

Truffa dello specchietto: denunciato un trentanovenne

Truffa dello specchietto: la Polizia di Stato denuncia un trentanovenne

22 Settembre 2022,11:49

Ieri la polizia è stata chiamata in strada Montanara in quanto era stata segnalata la presenza di un uomo a bordo di un’autovettura bianca, che stava tentando di effettuare le così dette  “truffe dello specchietto” ai danni di più automobilisti.

Giunti sul posto, effettivamente, gli operatori delle volanti hanno notato subito un uomo discutere animatamente con una donna su uno dei lati della corsia dove erano parcheggiati due veicoli, di cui uno risultava essere proprio un’auto bianca.

Avvicinatisi per verificare cosa stesse succedendo, l’uomo ha riferito agli agenti  che la donna, qualche minuto prima, gli aveva danneggiato lo specchietto retrovisore lato conducente.

Nonostante lo specchietto presentasse realmente una crepa, la dichiarazione dell’uomo è stata prontamente smentita dalla donna, la quale ha fornito agli agenti la sua versione dei fatti, confermando, di fatto, l’attività illecita svolta dal conducente dell’autovettura bianca e segnalata qualche istante prima alla centrale operativa.

Secondo la versione della donna, infatti, mentre percorreva strada Montanara provenendo da via Langhirano, il soggetto l’aveva seguita e, utilizzando gli abbaglianti, suonando ripetutamente il clacson e, infine, accostandosi repentinamente al suo paraurti, le aveva intimato di fermarsi.

Scesi entrambi dai veicoli, l’uomo aveva accusato la donna – con un atteggiamento a dire della stessa particolarmente provocatorio – di averlo tamponato, cagionando un urto molto forte, e di avergli conseguentemente danneggiato lo specchietto retrovisore.

La donna, certa che quanto sopra non fosse mai accaduto, è scesa tempestivamente dall’auto allo scopo di verificare se gli specchietti di ambedue le macchine fossero danneggiati e ha avuto modo di verificare in tal modo che solo quello dell’uomo presentava una crepa, mentre i suoi specchietti erano rimasti intatti.

Decisa, pertanto, a non cedere al tentativo dell’uomo di trovare un “accordo” e allo scopo di vedersi rimborsato il pagamento dello specchietto rotto, la donna ha negato ogni sua responsabilità respingendo il tentativo dell’uomo di truffarla.

In questo frangente tempestivo e decisivo è stato l’arrivo del personale delle volanti, il quale, una volta intervenuto, ha identificato l’uomo per un cittadino italiano di 39 anni, e lo ha denunciato a piede libero per il reato di tentata truffa aggravata, ponendo così fine al suo comportamento illecito.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI