Sei in Cronaca nera

VIOLENZA SESSUALE

Caso Pesci, condannato a 5 anni e 8 mesi il pusher nigeriano

06 maggio 2019, 15:16

Caso Pesci, condannato a 5 anni e 8 mesi il pusher nigeriano

Wilson Ndu Aniyem, complice di Federico Pesci nella notte in cui una 21enne fu stuprata per ore nell’attico dell’imprenditore, è stato condannato a 5 anni e 8 mesi, 1 anno e 2 mesi in più rispetto alla richiesta del pm. 
Alla ragazza è stata riconosciuta una provvisionale di 25mila euro. Al Comune e al Centro antiviolenza, che si erano costituiti parte civile, non è stato riconosciuto alcun risarcimento. 
L’uomo, origini nigeriane, era accusato di violenza sessuale, lesioni aggravate e spaccio (modica quantità). Il rito abbreviato gli ha consentito di poter beneficiare dello sconto di un terzo della pena. Il processo a carico di Pesci, invece, che ha scelto il rito ordinario, è cominciato nelle scorse settimane. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA