Sei in Cronaca nera

carabinieri

2000 cessioni di droga accertate: in manette i tre pusher che 'invogliavano' i clienti meno assidui

11 novembre 2019, 13:18

2000 cessioni di droga accertate: in manette i tre pusher che 'invogliavano' i clienti meno assidui

I Carabinieri del Norm hanno arrestato e portato in carcere tre uomini - Sabri Jahinaooi, tunisiino di 43 anni, Okoduwa Emmanuel, nigeriano di 27 e il connazionale e coetaneo Ogah Theophilu, tutti in Italia senza fissa dimora - per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti.

In distinte attività di indagine a carico di ciascuno dei tre sono state ricostruite circa 2000 cessioni di sostanza stupefacente (cocaina, marijuana, hashish, eroina) per un valore approssimativo stimato intorno ai 75.000 €.

I tre, operanti singolarmente, sono attivi sin dal 2015. Le modalità di consegna (in bici o in auto) sono similari, mentre le zone di attività sono differenti (Barriera Bixio, Ospedale Piccole Figlie), come differenti sono i clienti chiamati a riconoscere i pusher di riferimento, con esito positivo.

L’età degli acquirenti varia dai 20 ai 50 anni; tra questi ultimi, ve ne sono alcuni da oltre 20 anni assuntori abituali.

Tutti e tre gli spacciatori sono apparsi in grado in ogni momento di procacciarsi le dosi richieste dai rispettivi clienti e di evadere immediatamente gli ordinativi.

I consumatori effettuavano almeno un acquisto a settimana. In alcuni casi erano gli stessi pusher che si premuravano di contattare personalmente alcuni clienti che non si erano riforniti per un certo periodo di tempo oppure di consigliar loro l’acquisto di sostanze più potenti

Le indagini sono state coordinate dalla Procura della Repubblica di Parma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA