Sei in Agricoltura

L'AGRICOLTURA IN ROSA

Esmeralda: «Un marito, due figli e 400 arnie Cosa chiedere di più?»

di Isabella Spagnoli -

26 gennaio 2021, 10:14

Esmeralda: «Un marito,  due figli e 400 arnie  Cosa  chiedere di più?»

Ha studiato per diventare perito chimico,  ma  Esmeralda Bertani ha presto capito che la sua vita sarebbe stata in mezzo alla natura, impegnata ad occuparsi degli insetti che più ama al mondo: le api.  «Mio suocero e suo nonno da sempre lavoravano come apicoltori e hanno trasmesso i segreti del mestiere a me e mio marito. Entrambi, prima di dedicarci a produrre miele, eravamo impiegati in contesti lavorativi soddisfacenti, ma ad un certo punto, abbiamo capito che la nostra vita doveva essere “al naturale” e che il nostro compito doveva essere quello di diventare tutori delle nostre amate api». 


Non solo apicoltori ma anche amici e “medici” degli indaffaratissimi insetti, Esmeralda e suo marito  si occupano totalmente delle loro creature. 
«Monitoriamo le arnie per capire se le famiglie hanno problemi: se sono in sofferenza, interveniamo prontamente per evitarne l’estinzione. Le api sono insetti estremamente sensibili all’inquinamento e per questo vengono utilizzate dai ricercatori  come “termometro” delle condizioni ambientali; attraverso le loro zampette hanno recettori che riescono ad assorbire le micro particelle e da qui si riesce a capire quanto inquinamento c’è nell’aria. Per questo sono creature che vanno assolutamente protette». 


Esmeralda ama studiare la storia dei suoi insetti, approfondire le loro qualità.  «Attualmente ho circa 400 arnie. Produco miele delle fioriture spontanee della collina: acacia, millefiori, tiglio, castagno, tarassaco».  L’imprenditrice, che ha associato la sua azienda a Cia, rivela di svolgere svariati compiti.  «Faccio tutto con la collaborazione di mio marito: curo le api, produco il miele, lo decanto, lo metto nei vasetti, lo etichetto e poi lo vendo in alcuni negozi, in mercati, fiere e anche qui in azienda. Non sento la stanchezza perché il mio lavoro mi rende felice. È  ciò che ho sempre desiderato nella vita, non  farei   scelte diverse».


Esmeralda che è anche consulente di Apiterapia (utilizzo di tutti i prodotti dell’alveare per la cura della persona), continua ad approfondire la materia, frequentando corsi al fine di essere sempre più preparata.  L’apicoltrice si rilassa quando raggiunge le sue api e ormai non teme più le punture. «I primi anni sono stati complicati perché ero presa d’assalto (le api pungono eccome e attraversano anche la tuta e le diverse protezioni), poi a forza di punture mi sono desensibilizzata e ora il mio corpo riconosce il veleno; di conseguenza non ho più problemi».  Esmeralda ha due figli di 12 e 7 anni che si sono già appassionati al lavoro dei genitori e muovono i primi passi tra le arnie. «È un'enorme soddisfazione, non posso chiedere di più», conclude.

LA SCHEDA
Nome: Esmeralda Bertani
Età: 40 anni
Segno zodiacale: Leone
Studi: Diploma di perito chimico
Hobby: «Il mio lavoro è il più bel passatempo»
Sogno nel cassetto: Far conoscere le api a 360 gradi 
Azienda: I Mieli del Ducato, strada Grotta 4, Pellegrino 
Attività: Produzione miele e derivati