Sei in Droga

Inconfondibile odore di droga in auto: e il pusher 19enne finisce in manette

20 marzo 2019, 12:21

Chiudi
PrevNext
1 di 1

A tradirlo per primo è stato il forte odore di marijuana proveniente dall’interno dell’auto. Lui - un 19enne residente a Reggio Emilia ma di fatto domiciliato a Salsomaggiore - ha provato a limitare i danni consegnando ai carabinieri una piccola quantità di hashish. Ma loro - i carabinieri - non si sono accontentati ed è scattata la perquisizione. E a tradirlo una seconda volta è stata la busta ben piena di marijuana nascosta nei pantaloni.  A quel punto è stato inevitabile arrivare alla perquisizione del domicilio del ragazzo, B.A., incensurato e disoccupato.

All’interno dell'abitazione sono state rinvenute altre piccole quantità di droga per un totale finale di circa 215 grammi di marijuana e di 0.35 grammi di hashish: abbastanza per dichiararlo in arresto per detenzione ai fini dello spaccio.

L'auto su cui viaggiava come passeggero il 19enne è stata fermata dai carabinieri della Compagnia di Salsomaggiore Terme – Aliquota Radiomobile, mentre transitava a velocità sostenuta poco dopo la mezzanotte di ieri lungo via Parma. I militari l'hanno inseguita fino a riuscire ad imporre l'alt. E' stato al momento della richiesta dei documenti che hanno percepito l'odore inconfondibile e lo stato di agitazione del giovane. Nel pomeriggio di ieri al Tribunale di Parma si è svolto il processo per direttissima, al termine del quale è stato convalidato l’arresto e applicata la misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.