Angedras

29 aprile 2014, 15:34

  • Tipologia/ Food
    Pizzeria
  • Indirizzo/ Address
    Via Roma 33
  • Località/ Where
    San Secondo
  • Telefono/ Telephone
    0521 872337
  • Chiusura/ Closed
    Martedì – Tuesday
  • Pizzeria
  • Via Roma 33
  • San Secondo
  • 0521 872337
  • Martedì – Tuesday

Leggete alla rovescia il nome e l’arcano del nome è subito svelato: Angedras si pronuncia Sardegna e dunque, grazie a una combinazione amorosa, sono arrivati nella Bassa piatti e prodotti dell’isola insieme ad alcuni classici della cucina locale e alla lunga lista di pizze. Il venerdì poi è giorno dedicato ad un menu sardo più ricco del solito e, su prenotazione, anche col maialino (35 euro). Dai portici  di via Roma si entra in questo locale accogliente, con arredamento moderno tipico delle pizzerie: tavoli semplicemente preparati, musica un po’ alta, sedie impagliate e subito arriva  il cestino del pane con focaccia e pane carasau (quello chiamato anche carta da musica) con un filo d’olio. La carta dei vini è ricca di proposte sarde, ha una discreta selezione locale e qualche bottiglia dalle altre regioni. Servizio gentile, sorridente e premuroso.      
La cucina i piatti
Cucina di casa sarda, semplice e dai sapori decisi, con materie prime che arrivano regolarmente dall’isola. Si comincia con il piatto d’antipasto composto da salumi, formaggi, verdure: fave, olive, carciofi sott’olio, salsiccia stagionata e mustela (lonza di maiale) ricca d’aromi, buona pancetta, crostino di pane con pecorino dolce, due assaggi di pecorino diversamente stagionato col miele. Tutto più che discreto e sotto il segno, mirto in primo luogo, delle erbe mediterranee.
I malloreddos (gnocchetti di semola di grano duro) sono conditi con la salsiccia; i culingiones (ravioli tipici sardi) hanno la forma dei nostri tortelli  e farcia di ricotta, erbe e profumo d’arancia, pasta spessa e rustica, condimento di pomodoro e pecorino; il pane frattau  (pane carasau scottato nell’acqua e condito con pomodoro, pecorino e un uovo troppo cotto) è un piatto povero, semplice, ricco di sapore e leggero. (Dalla cucina anche tortelli d’erbetta, di spalla cotta, di zucca e anolini). Ai secondi manca il porceddu (occorre prenotarlo), ma non un buon agnello dalla carne tenera e saporita. Le costolette in padella al mirto e tirate a cottura col vino rosso cannonau hanno forza e sapore; lo spezzatino con mirto e olive è tenerissimo, delicato, dal gusto pulito e vegetale. Anche scaloppine in padella al vermentino o altrimenti, virando sulla lista dei piatti parmigiani ecco lo stracotto d’asinina, l’arrosto di vitello, filetti e tagliate.
Per finire: Ancora pecorino degno di nota, gli amarettos di robuste dimensioni, panna cotta, budino, torta di mele o di cioccolato, le prime chiacchiere di Carnevale. Qualche buon distillato e il mirto fatto in casa servito freddo. Pagherete un pranzo completo di quattro portate circa 35 euro (bevande escluse). Menu esposto, coperto 2 euro, due gradini all’ingresso, un gradino per l‘ampio bagno.
Non mancate: Pane frattau, l’agnello con le olive

TRATTORIA ANGEDRAS
VIA ROMA 33, SAN SECONDO (PR)
TELEFONO 0521.872337
CHIUSO: MARTEDÌ