Ristorante Mezzadri

di Chichibio

15 febbraio 2015, 19:03

  • Tipologia/ Food
    Trattoria
  • Indirizzo/ Address
    Paroletta di Fontanellato
  • Località/ Where
    Fontanellato
  • Telefono/ Telephone
  • Chiusura/ Closed
    Lunedì/Monday
  • Trattoria
  • Paroletta di Fontanellato
  • Fontanellato
  • Lunedì/Monday
Cucina/ Food
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img
Cantina/ Wine
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img
Prezzo/ Price
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img
a cura di Chichibio

Sono in grado di ospitare banchetti e matrimoni, di organizzare feste e convegni, ma hanno mantenuto il garbo e il piacere di accogliere e mettere a tavola come quando erano un semplice osteria. Ora tutto è cresciuto, la casa si è come espansa, c’è l’hotel annesso, sale, saloni e per gli ospiti di tutti i giorni una sala luminosa, grandi vetrate, tavoli comodi, arredamento moderno e la sorridente accoglienza del patron in camicia bianca, disponibile, prodigo di spiegazioni. La scelta dei vini è più che discreta e offre etichette dalle regioni italiane a prezzi onesti. In cucina si lavora all’antica e la pasta si fa ancora a mano, impastando uova e farina sotto l’occhio vigile della madre del patron – poi qualche scuola alberghiera dev’essere intervenuta, ma limitandosi solo agli inutili abbellimenti dei piatti fatti con foglie di prezzemolo o bucce di pomodoro ricomposte.
La cucina, i piatti
Tradizione della bassa e attenzione alle materie prime a cominciare dal burro e dal Parmigiano, base indispensabile per molti dei nostri piatti. E così, agli antipasti (9-11 euro), il burro profumato accompagna un più che discreto culatello, intenso e saporoso. Meno bene il prosciutto bisognoso di una più lunga stagionatura; bene la coppa e la spalla cotta calda, tagliata spessa e appena speziata. Leggera torta fritta, gonfia e sfogliata. Qualche cosa moderna tra i primi piatti (7,50 euro): ravioli con caciotta e pomodoro o con spalla tartufati (ma l’aroma chimico del tartufo è gassoso, invasivo al solo passare del piatto), lasagnette al radicchio rosso. Ci si rifugi tra i piccoli tortelli d’erbetta dalla pasta sottile, tra quelli di zucca dove senti l’amaretto; in una fondina di anolini col solo Parmigiano come si fa nella Bassa, in gustose pappardelle con petto d’anatra un pò troppo rosse di pomodoro. E, ai secondi 9-14 euro), tronchetti croccanti d’anguilla fritta con robusta panatura o, per rispettare la stagione, il piatto di bollito con paletta di manzo, lingua, testina di vitello, cappone tutti buoni e al giusto punto di cottura con salse canoniche, mostarde e rafano -meno bene il cotechino. E ancora: stinco al Chianti, cinghiale alla cacciatora, anatra arrosto, trippa, punta al forno, tagliata, filetto con fonduta e porro croccante.
Per finire
Una ricca scelta di dolci (4-5 euro) chiude il pranzo: la zuppa inglese, il salame di cioccolato, il semifreddo al mascarpone per i più tradizionalisti, oppure cheese cake, torta al limone, semifreddo al caffè.
Un pranzo completo di quattro piatti vi costerà circa 35 euro, bevande escluse. Menu esposto, coperto 2 euro, ingresso e bagni comodi, parcheggio dei dintorni.
Non mancate
Anolini, bollito. 

English version below

They can host banquets and weddings, organize parties and conventions, but they have held on to the same courtesy and the pleasure of welcoming guests and showing them to a table, as when it was a simple tavern. Now everything has grown, the house is bigger, there's a hotel attached, large rooms, small rooms, and for the everyday guests a large bright dining room, with big windows, welcoming tables, modern furnishing and a smiling reception from the white-shirted owner, open and lavish with his explanations. The choice of wines is above average and features labels from the regions of Italy at honest prices. In the kitchen they work in the old way and the pasta is still handmade, mixing flour and eggs under the watchful eye of the owner's mother – then some hotel school must have intervened, but limiting itself to the meaningless decoration of finished dishes with parsley leaves or tomato skin compositions.
The cuisine, the dishes
Po Valley Plain tradition and attention to the raw materials, staring from the butter and Parmesan cheese, an indispensable basis of so many local dishes. And so to the starters (€9-11), the perfumed butter accompanying an above average Culatello, intense and full of flavour. Not so the ham, needing longer maturing; a fine Coppa and some hot pork shoulder (spalla cotta calda), cut thick and ever so slightly spicy. The accompanying torta fritta (traditional squares of fried dough), is plump and flaky. Some modern items among the first courses (€7.50): ravioli with cheese and tomato (caciotta e pomodoro) or truffled pork shoulder (spalla tartufati) – however the chemical aroma of the truffle is gassy, already invasive as the plate passes, then lasagnette with red chicory (radicchio rosso). I seek refuge among the small tortelli d’erbetta (filled with Swiss chard) with their thin pasta, pumpkin ones (zucca) where you can smell the amaretto; in a bowl of anolini with just Parmesan as is the way in the Plain, in tasty pappardelle with duck breast (petto d’anatra) reddish from too much tomato. Then the second courses (€9-14), crispy chunks of eel (anguilla) fried in a hearty batter or, respecting the season, a plate of bollito (boiled mixed meats) with beef, tongue, veal head, and capon, all delicious and cooked just right with the standard sauces, pickled fruits (mostarda) and horseradish (rafano) – not so great the cotechino. In addition: shank (stinco) cooked in Chianti, wild boar (cinghiale) "alla cacciatora", roast duck (anatra arrosto), tripe (trippa), stuffed baked veal (punta al forno), sliced beef steak (tagliata), fillet with fondue and crispy leeks (porro).
To finish off
An extensive selection of desserts (€4-5) rounds off the lunch: some zuppa inglese trifle, chocolate salami, a soft ice semifreddo with Mascarpone cheese for the more traditional, or cheesecake, lemon tart (torta al limone), or semifreddo with coffee.
A complete four-course meal will cost you around 35 Euro, drinks excluded. Menu on display, cover charge €2.50, easy-access entrance and toilets, parking nearby.
Not to be missed
Anolini, Bollito.