Le Carovane

di Chichibio

28 luglio 2016, 20:25

  • Tipologia/ Food
    Agriturismo
  • Indirizzo/ Address
    43041 Bedonia PR, Italia
  • Località/ Where
    Compiano
  • Telefono/ Telephone
  • Chiusura/ Closed
    Mai
  • Agriturismo
  • 43041 Bedonia PR, Italia
  • Compiano
  • Mai
a cura di Chichibio

Agriturismo felice questo delle “Carovane” ai piedi di Compiano (appena presa la strada che sale verso il paese una freccia sulla sinistra vi indica il posto), all’ombra del monte Pelpi.
La strada sterrata, i recinti con pali di castagno e le costruzioni basse dell’accoglienza alberghiero/ristorantizia dicono che siete arrivati. Prati con giochi per bambini, per il tiro con l’arco, il campo da bocce, poco più su il maneggio e i cavalli bardigiani al pascolo, più in alto le stalle per i bovini e i maiali di razza Mora romagnola.
Verde e boschi a perdita d’occhio e per circa 600 ettari, aria pura, silenzio, la Liguria oltre il crinale: da qui partono escursioni coi bellissimi cavalli bardigiani perfettamente addestrati o si possono fare corsi di equitazione; qui si allevano vacche Frisone per la produzione di latte per il Parmigiano-Reggiano e Angus da carne certificate biologiche, come gli altri prodotti (farina, salumi, formaggi, verdure e frutta) dell’azienda agricola.

La cucina, i piatti
Ristorante aperto agli ospiti esterni durante tutti i giorni della settimana dietro opportuna prenotazione: prodotti dell’azienda, ricette di tradizione locale, stagionalità.
Le tre sale da pranzo sono spartane: semplici arredi, sassi stuccati, sedie impagliate, tovaglioli di carta, acqua microfiltrata.
Una carta dei vini con tre o quattro referenze di produttori bio, il gutturnio e la barbera della casa; il pane è del giorno prima, le paste fatte in casa. Menu esposto a voce e pochi piatti per ogni momento del pranzo.
Si comincia con alcune scaglie di dolce Parmigiano prodotto a Bedonia col latte dell’azienda e una buona mostarda di cipolla, quindi i salumi fatti in loco con carne di maiali neri.
E’ ottimo il prosciutto, morbido e setoso con la caratteristica dolcezza che le viene dalla carne pregiata; molto asciutto il salame che quasi si sbriciola; dolcezza piena per la pancetta; da rivedere la coppa che aveva probabilmente “tirato” male il sale.
Ai primi, i tortelli d’erbetta hanno ripieno ricco di componente vegetale, buona pasta, il profumo della salvia saltata col burro, un po’ d’acqua sul fondo del piatto; rustici, robusti, decisamente sodi gli gnocchi con ragù di pasta di salame e abbondante pomodoro; è poco tirato e avanti di cottura il risotto ai porcini secchi. Sommerso dal sugo, l’arrosto di vitellone è in fette sottili; stessa presentazione per il roast-beef tiepido con condimento brodoso; meglio il cinghiale in umido dal sapore pronunciato e la carne morbida.

Per finire
Chiude il pranzo un ruffiano tiramisù coi pavesini inzuppati, un semifreddo all’amaretto, una versione locale della zuppa inglese.
Pranzo completo con bevande incluse per 25 euro. Menu non esposto, coperto abolito, ingresso, bagni e parcheggio comodi.

English version below

With the end of the season of Sunday boiled meats, it's time for char-grilled meat and the summer veranda open onto the hills of Salso.
For the moment we are still in the dining rooms of this old trattoria with its modernized structure, enhanced by some rooms for bed & breakfast, and run by a young, enterprising owner. 
From the centre of Salso you ascend the tree-lined road that leads to the Valentini hotel and then, past the cemetery, follow the signs for Cangelasio. The tables closely packed, the furnishings simple, paper napkins (cover charge €2), a modest range of wines with regional varieties at sensible prices.
The cuisine, the dishes
A menu midway between traditional and modern, care over the presentation and generous quantities, particular cuts of meat (with something grilled always). 
The starter is of local cold cuts (€7-12) accompanied by some wan Torta Fritta fried dough (€3.50 per basket): fluctuating quality due to the maturing, which for the Coppa and Pancetta, could have been longer. The PDO Culatello di Zibello had a light aroma and taste, the salami was more than just middling, the cooked shoulder was very lean and served hot. The house onions in oil and mellow Parmesan cream were excellent. 
In addition, polenta fried with lard and Gorgonzola, or a selection of cheeses with preserves that for me would be better served at the end of the meal rather than at the beginning. 
Tortelli di Erbetta, Anolini in Brodo, and tagliatelle with Culatello and rocket are among the first courses (€8-9). Also badly fused potato gnocchi flavoured with curry and some insipid artichokes, or some delicious Gorgonzola-filled ravioli, with turnip tops and toast in a fine balance of flavours and textures. 
For grilled meat lovers, fillet of beef (manzo), rib-eye steak on the bone (costata) or a t-bone (Fiorentina); otherwise a so-so baked stuffed veal (Punta di Vitello) served here rolled with roast potatoes; a tartare with various condiments; stewed pork cheek (Guanciale di Maiale); degreased black pig Pancetta, rolled, cooked for a long time and served with caramelized apples to make for a mild tender dish (€8-15).
To finish off
Artisan ice cream of coconut or chocolate, the house tarts, a cheese cake with woodland fruits, Tiramisù, Sbrisolona almond brittle or seasonal fruit to round off the meal with simple desserts carefully prepared (€3-6). 
Some quality spirits or the thoughtful offer of a homemade liqueur; the bill, for a complete four-course meal, at around 35 Euro, drinks excluded. Menu on display, €2 cover charge; easy-access entrance and toilets and convenient car park.
Not to be missed Ravioli di Gorgonzola.
Best forgotten Gnocchi al Curry.