Trattoria Fopla

di Chichibio

29 settembre 2016, 11:44

  • Tipologia/ Food
    Trattoria
  • Indirizzo/ Address
    Località Fopla, 21, Specchio PR
  • Località/ Where
    Solignano
  • Telefono/ Telephone
    052558160
  • Chiusura/ Closed
    Lunedì e martedì sera
  • Trattoria
  • Località Fopla, 21, Specchio PR
  • Solignano
  • 052558160
  • Lunedì e martedì sera
a cura di Chichibio

Cercate una trattoria? Si sa che sono molte le possibili tipologie e numerose le variabili: qui troverete un locale lindo e accogliente, tavoli ravvicinati in grandi sale, sedie impagliate, tovaglie candide, portico-veranda aperto per l’estate, riscaldato l’inverno.
Nel verde della campagna (dopo Varano Melegari, salendo per la provinciale, troverete l’indicazione sulla sinistra e dopo pochi minuti sarete arrivati), “in Fopla” (il nome della località) o “da Gelsy” (il nome della cuoca e proprietaria), come a piacere o in entrambi i modi viene chiamato questo locale semplice, ospitale, gestito in famiglia, con prezzi onesti e cibo in generosa quantità.
Da poco tempo e poco distante anche “Villa Gelsomina”, stessa gestione, per soggiorni in bed&breakfast.

La cucina, i piatti
Proposte di cucina locale secondo stagione e seguendo le ricette di casa; pochi piatti elencati a voce, come a voce e in modo generico (gutturnio, lambrusco...) vengono proposte le bottiglie di una cantina minima o le caraffe di vino sfuso; servizio gentile e sollecito, la patronne tra i tavoli a salutare e informasi sull’andamento del pranzo. In attesa dell’antipasto, un piatto di polenta condita con un buon ragù ai funghi porcini secchi rivela lo stile della cucina fatto di sostanza, sughi e porzioni abbondanti, mentre la domanda “Ne volete ancora?” diventa un vero ritornello. Ecco ora i salumi con i piccoli pezzi di una torta fritta dalla pasta soffice che si sfoglia, appena panosa, asciutta, leggermente croccante: discreta qualità nel prosciutto e nel salame ben stagionato, coppa giovane come la pancetta speziata.
Ai primi la scelta è tra tortelli (erbetta e patate) e tagliatelline al sugo di porcini secchi. Naturalmente la pasta all’uovo è fatta in casa ed è soda nelle tagliatelline, più morbida e tenuta spessa nei tortelli: meglio quelli di patate col sapore del tubero molto in evidenza, minor personalità in quelli di erbetta dal ripieno anonimo.
Discrete anche le tagliatelline nel loro condimento leggero ed equilibrato. E’ un piatto invernale, ma viene proposto in tutte le stagioni, ed è la specialità del locale, il cinghiale in umido, con polenta servita a parte, dalla carne ancora tenace.
Arrosto di vitello, punta di vitello ripiena (dolce farcitura di Parmigiano e uova), roast-beef con patate e verdure completano l’offerta dei secondi piatti.

Per finire
Ancora tutto fatto in casa: torte secche della tradizione, crostate e ricco semifreddo all’amaretto.
Al momento di pagare, avrete la sorpresa positiva di un conto sui 28 euro, vino e bevande comprese.
Meglio prenotare nei fine settimana, perché il locale si riempie facilmente di clienti affezionati o per ricorrenze e festeggiamenti.
Menu non esposto, coperto abolito, ingresso e parcheggio comodi, bagno con gradino.

English version below