Da Romani, la tradizione parmigiana di qualità

28 febbraio 2018, 10:54

  • Tipologia/ Food
    Ristorante
  • Indirizzo/ Address
    Strada Dei Ronchi, 2 - Vicomero, 43030 Torrile PR, Italia
  • Località/ Where
    Parma
  • Telefono/ Telephone
  • Chiusura/ Closed
    Mercoledì e giovedì
  • Ristorante
  • Strada Dei Ronchi, 2 - Vicomero, 43030 Torrile PR, Italia
  • Parma
  • Mercoledì e giovedì
Cucina/ Food
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img
Cantina/ Wine
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img
Prezzo/ Price
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img

La bella casa contadina, la stalla, il fienile sono diventate un grande ristorante: spazi verdi, scala o ascensore e poi arredi rustici, travi in legno e mattoni, fiori e tovaglie candide, quadri, maglie di calciatori e gazzette sportive incorniciate. Servizio sollecito e, in coda al menu, piccola carta dei vini dove non compaiono le grandi etichette annunciate sul sito, ma bottiglie del territorio e italiane.
LA CUCINA, I PIATTI
Collaudata tradizione parmigiana arricchita da qualche proposta moderna, di concezione non particolarmente ardita, servita sempre in misure generose. Nei giorni festivi viene allestito un buffet da cui servirsi il proprio antipasto, altrimenti si comincia con un inedito culatello “di fattoria” (all’assaggio di poco sapore) e coppa, pancetta, salame senza infamia e senza lode, accompagnati da una pallida, panosa torta fritta; la “tartare Roberto” è una battuta semplicemente condita. E’ buono ed equilibrato il ragù di vitello e prosciutto che condisce tagliatelle dalla pasta soda e elastica, discreti gli anolini col ripieno di stracotto e brodo anonimo. Il tartufo arricchisce gli gnocchetti di patate in crema di porri, così come gli agnolotti alla crema di tartufo e funghi. E ancora: cappellotti di spalla cotta in salsa rosa; pizzicottini agli asparagi; tortelli di erbetta o di zucca. Dalla griglia, per gli amanti della carne, una Fiorentina di scottona scozzese, una tagliata di manzo inglese (per due persone), un buon filetto di intenso sapore e precisa cottura. Non manca il guancialino, taglio di carne un tempo negletto e ora di grande moda, qui fatto a stracotto; punta di vitello al forno; tagliata di cavallo al Gorgonzola; vecchia di cavallo dal sapore appiattito, spento.
PER FINIRE
Ricca scelta di dolci, a cominciare dai semifreddi: quello al croccante e salsa di caffè, il torroncino in salsa allo zabaione, la spuma di amaretto. Poi, e per i più golosi, tris di dolci al cucchiaio: creme brulée, panna cotta, l’ottimo budino al cioccolato serviti in un grande piatto. I prezzi, bevande escluse: coperto 2 euro; antipasti 12-15, 13-18 a buffet; primi 9; secondi 9-20, 5 l’etto la fiorentina; dolci 6. Menu non esposto, ingresso, bagni, parcheggio comodi.
NON MANCATE
Tagliatelle al ragù.
DIMENTICATE
Vecchia di cavallo.