Ustaria dal m'rcà: tradizione fatta in casa con fantasia

25 aprile 2018, 17:15

  • Tipologia/ Food
    Osteria
  • Indirizzo/ Address
    Viale Vittorio Bottego, 52, 43043 Borgo Val di Taro PR, Italia
  • Località/ Where
    Borgotaro
  • Telefono/ Telephone
    0525.99516
  • Chiusura/ Closed
    giovedì / thursday
  • Osteria
  • Viale Vittorio Bottego, 52, 43043 Borgo Val di Taro PR, Italia
  • Borgotaro
  • 0525.99516
  • giovedì / thursday
Cucina/ Food
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img
Cantina/ Wine
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img
Prezzo/ Price
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img

Il mercato del lunedì si tiene sul viale e l’osteria, dalla altra parte della strada, prende il nome da questo. Piccolo ingresso, si scendono quattro gradini, lunga sala con soffitto a volta, un angolo più appartato sul fondo; bei tavoli di legno con le gambe tornite, tovagliette di carta, ambiente lindo: la cameriera è brava e sorridente, l’oste-cuoco saluta e resta in cucina. Piccola carta dei vini in via di rifornimento con proposte dalle regioni italiane: molte bottiglie non ci sono e allora quelle presenti sono tutte democraticamente scontate.

La cucina, i piatti
Pochi piatti fedeli al «fatto in casa», freschi e un pizzico di fantasia che non sovrasta i sapori nel rispetto della tradizione. L’antipasto consiste in un abbondante tagliere di prosciutto molto magro, e forse per questo leggermente sapido. Comincia in questi giorni, e un po’ in anticipo, la stagione dei preziosi e prelibati prugnoli o spinaroli o Lyophyllum Georgii (dovrebbero comparire il 23 aprile, giorno del santo). Questi sono piccoli, quasi minuscoli, di colore bianco avorio, sodi, croccanti, dal profumo delicato di farina fresca, d’erba, di sottobosco: il cuoco li ha preparati toccandoli appena e lasciando intatta la loro intensità. Sono gradevolissimi con le tagliatelline caserecce e poi, tra i secondi, con uova semplicemente strapazzate che avrei preferito più bavose, meno cotte. Altrimenti tortelli d’erbetta o fondenti gnocchi di patate al tartufo (ma potrete chiederli conditi entrambi coi prugnoli); tortelli di pasta nera con ripieno di radicchio rosso; testaroli al pesto di basilico. Ai secondi, uova al tegamino con tartufo; costata di vitellone alla piastra; hamburger di carne di cavallo; tomino piemontese alla piastra.

Per finire
Tutti i dolci sono fatti in casa: la crostata con marmellata di marasche, il tiramisù, il semifreddo all’amaretto o al cioccolato, il gelato alla vaniglia, la panna cotta. I prezzi, bevande escluse: coperto abolito; antipasto 10 euro; primi 10-15; secondi 10-15; dolci 3. Menu non esposto, gradini all’ingresso, bagni e parcheggio comodi. La valutazione è rapportata alla fascia di prezzo calcolata sul costo medio di tre piatti.

Non mancate
Tagliatelle coi prugnoli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA