Trattoria Squeri, piatti antichi per tutti i gusti della tradizione

04 luglio 2018, 17:27

  • Tipologia/ Food
    Trattoria
  • Indirizzo/ Address
    43015 Cella PR, Italia
  • Località/ Where
    Noceto
  • Telefono/ Telephone
    0521.629119
  • Chiusura/ Closed
    Lunedì e Martedì
  • Trattoria
  • 43015 Cella PR, Italia
  • Noceto
  • 0521.629119
  • Lunedì e Martedì
Cucina/ Food
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img
Cantina/ Wine
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img
Prezzo/ Price
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img

Nulla, o quasi, cambia in questa trattoria di campagna e se ciò può apparire come un limite, non è da sottovalutare la certezza di trovare un bell’ambiente, un’atmosfera calda e accogliente, il cibo della nostra tradizione preparato con dovizia di sapori. Gestione familiare e servizio sorridente, sale interne, la veranda inondata di sole, tavoli ben preparati e una carta dei vini costruita attorno ad alcune referenze della provincia, poi alcune dalle regioni italiane: valori medi, prezzi contenuti.
LA CUCINA, I PIATTI
La pasta all’uovo è un punto di forza della cucina: una sfoglia di medio spessore dà sostanza ai tortelli (erbetta, zucca, patate quest’ultimi con crema di funghi), nerbo ai tagliolini al tartufo, morbida dolcezza alle pappardelle semplicemente condite con asparagi. Gli anolini in brodo sono quelli della Bassa col ripieno di Parmigiano, gli gnocchi al pomodoro o al Gorgonzola, i ravioli di spalla cotta pungolati dall’erba cipollina. Buona la spalla cotta servita tiepida, tagliata a mano in fette spesse, quasi scaglie, saporita, morbida, succulenta. E’ buono anche il salame artigianale di media stagionatura, mentre sono poveri di sapore il culatello e la coppa. Accompagna il tutto la torta fritta gonfia e croccante, di spessa consistenza e un’insalata russa dai sapori confusi. Qui è consuetudine cucinare carne di cavallo e di asinina (poco lontano, in agosto, c’è una sagra a base di stracotto e polenta) e quello della trattoria è sempre leggero e pieno di sapore, come la tagliata di cavallo. Anche punta di vitello al forno, trippa alla parmigiana, tenace ossobuco coi piselli, roast-beef.
PER FINIRE
Si chiude coi dolci fatti in casa a partire dalla crostata con marmellata brusca di prugne, la torta di mandorle, panna cotta, creme brulée, la zuppa inglese con ricca struttura alcolica, cremosa, non certo dietetica. I prezzi, bevande escluse: coperto 2 euro; antipasti 8-10; primi 8-12; secondi 10-14; dolci 3-5. Menu non esposto, ingresso con gradini, bagni e parcheggio comodi. La valutazione è in relazione alla fascia di prezzo calcolata sul costo medio di tre piatti.
NON MANCATE
Spalla cotta, tortelli d’erbetta