Osteria di Fornio - Tradizione, fantasia e gran qualità

25 luglio 2018, 13:50

  • Tipologia/ Food
    Osteria
  • Indirizzo/ Address
    Via Fornio, 43036 Fidenza PR, Italia
  • Località/ Where
    Fidenza
  • Telefono/ Telephone
    0524.60118
  • Chiusura/ Closed
    Lunedì sera e martedì / Monday evening and Tuesday
  • Osteria
  • Via Fornio, 43036 Fidenza PR, Italia
  • Fidenza
  • 0524.60118
  • Lunedì sera e martedì / Monday evening and Tuesday
Cucina/ Food
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img
Cantina/ Wine
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img
Prezzo/ Price
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img

Osteria di domestica eleganza con ambienti lindi, accoglienza familiare, piatti molto curati, attenti alla forma, di sostanza, coi sapori riconoscibili e ben accompagnati. Le mezze maniche ripiene in brodo sono una festa calda e armoniosa di pasta, uovo, Parmigiano -e chi non le conoscesse dovrebbe assaggiarle. Ma la cuoca (il marito è in sala e cantina) ha molte frecce nel suo arco.

LA CUCINA, I PIATTI
Tradizione con fantasia e ingredienti dosati in funzione di una leggerezza finale che lasci spazio a sapori franchi e freschi. E’ il caso del flan agli asparagi, morbido e raffinato su vellutata di dolce tosone, accompagnato da punte cotte e julienne di asparago crudo. Deliziose frittelle di ceci e bastoncini di polenta croccante accompagnano le fette di coppa di benvenuto, mentre il culatello ha sapore intenso e pastoso. Poi salumi vari, brunoise di salmone affumicato e verdure di stagione, malghese e Parmigiano con mostarde. Detto delle mezze maniche, assaggiate l’intensità controllata dei raviolini di culatello e ricotta mitigata da una fonduta di tosone oppure la soffice dolcezza degli gnocchi di patate sferzata dalla nota minerale e appena piccante degli asparagi e dal carattere del pecorino che li manteca. E ancora: tagliatelle, tortelli, cappelletti di spalla cotta. E’ «piatto del Buon ricordo» il guanciale di maiale al forno (per fortuna non in umido come ovunque) servito tagliato a fette con cipolle caramellate o verdure di stagione; ghiotta pasta di salame fritta al vino bianco; controfiletto di cavallo con verdure croccanti; scottadito d’agnello.

PER FINIRE
Lungo e curato il capitolo dei dolci e possibilità di un assaggio completo: la tenerina è più di una tentazione, come la catalana al cioccolato e caffè. Zuppa inglese, tiramisù, gelato... Buona cantina, menu esposto, ingresso, bagni, parcheggio comodi. I prezzi, bevande escluse: coperto 2,50; antipasti 4-15; primi 10-12; secondi 15-20; dessert 6. La valutazione è relativa alla fascia di prezzo calcolata sul costo medio di tre piatti.

NON MANCATE
Flan di asparagi, raviolini di culatello


English version below

© RIPRODUZIONE RISERVATA