Parizzi, stile parmigiano per una cucina di gran qualità

28 novembre 2018, 12:18

  • Tipologia/ Food
    Ristorante
  • Indirizzo/ Address
    Str. della Repubblica, 71, 43100 Parma PR, Italia
  • Località/ Where
    Parma
  • Telefono/ Telephone
    0521.285952
  • Chiusura/ Closed
    Lunedì
  • Ristorante
  • Str. della Repubblica, 71, 43100 Parma PR, Italia
  • Parma
  • 0521.285952
  • Lunedì
Parizzi, stile parmigiano per una cucina di gran qualità
Cucina/ Food
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img
Cantina/ Wine
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img
Prezzo/ Price
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img

«Parizzi» è un ristorante con spazi e arredi moderni, tavoli impeccabili, servizio garbato e puntuale; carta dei vini molto ricca, dall’Italia e dal mondo, presentata con competenza così come sarà poi per distillati, tè, tisane.
LA CUCINA, I PIATTI Tecnica sicura e cultura gastronomica dietro a piatti curati nell’aspetto, ricchi di sapore, leggeri, sempre molta attenzione ai dettagli, sguardo contemporaneo sulle preparazioni. Subito un assaggio di faraona fredda e un ghiotto gaufre al Parmigiano, una fetta di prosciutto dal gusto elegante (28 mesi Galloni) e di spallaccio (Ponte romano), il suo parente «povero» ricco di sapore, che lo chef taglia al coltello davanti a noi. Ecco gli antipasti: la parmigiana passione per il cavallo «pesto» (qui battuto al coltello) è impreziosita da caviale e polline, insaporita da capperi, alleggerita da una nota agrumata; l’internazionale Caesar salade è ingentilita dalla maionese al peperone, Parmigiano, petto di pollo affumicato, uovo di quaglia. Ai primi, perfetto risotto con crema di piselli, olive e croccanti calamari alla piastra; armonia di sapori, contrasti e consistenze negli spaghetti alla chitarra con triglie, zucca, bottarga; felice, saporosa, equilibrata creatività nei bauletti ripieni di melanzana arrostita, pinoli e taggiasche su concassé di pomodori (secchi, marinati, confit), buccia di melanzana fritta e zenzero. E ravioli di fagiano, tortelli di zucca ricotti, anolini. Appena inferiori i secondi: il maialino da latte con patate, spinaci e buona salsa alle spezie; la faraona in crosta di frutta secca, con cipollotti, salsa ai funghi, vino passito. Alcune proposte di pesce, lepre in due cotture (una specialità del cuoco), punta di vitello cotta a bassa temperatura.
PER FINIRE Un grande gelato all’azoto liquido preparato al tavolo, il sontuoso monte Bianco, il sorbetto all’azoto liquido di mascarpone e camomilla. Prezzi: antipasti 18-20; primi 18-20; secondi 22-26; dolci 12; degustazioni da 50-70. Menu esposto, ingresso, bagni, parcheggio comodi. La valutazione è in rapporto alla fascia di prezzo calcolata sul costo medio di tre piatti.
NON MANCATE Bauletto di melanzane

© RIPRODUZIONE RISERVATA