'Da Lino'. quando vincono tradizione, storia e qualità

01 agosto 2019, 11:39

  • Tipologia/ Food
    Ristorante
  • Indirizzo/ Address
    STATALE DELLA CISA 27, BOSCHI DI BARDONE
  • Località/ Where
  • Telefono/ Telephone
    0525.1920159
  • Chiusura/ Closed
    LUNEDÌ E MARTEDÌ
  • Ristorante
  • STATALE DELLA CISA 27, BOSCHI DI BARDONE
  • 0525.1920159
  • LUNEDÌ E MARTEDÌ
'Da Lino'. quando vincono tradizione, storia e qualità
a cura di Chichibio

Tornare da dove si era partiti e così felicemente chiudere il cerchio con una nuova avventura. Lino Cavalieri, over 80 portati con spavalderia, torna, assieme a Alex Trombi, giovane cuoco fresco di studi e ricco di passione, ai Boschi di Bardone dove nel 1965 aprì il suo primo ristorante. Così, tirato a lucido quello che era il vecchio locale, ecco riproposto un menu classico con piatti di tradizione, pasta fatta in casa, prodotti del territorio e di stagione. Il bar all’ingresso, due sale e la veranda aperta sul verde; carta dei vini in preparazione, servizio sorridente e professionale.
LA CUCINA, I PIATTI
S’è detto menu di tradizione, cui va aggiunto il cavallo da battaglia del cuoco: il flan di riso, piatto che da solo vale la visita e che, un tempo come ora, continua a conquistare gli avventori. Abilmente mantecato dosando con sapienza pepe, burro, Parmigiano, il riso è servito al centro del piatto con, da un lato, morbidi bocconcini di vitello in salsa appena rossa e, dall’altro, sugo di funghi porcini secchi – sopra al riso due fette di prosciutto cotto. E’ quasi un piatto unico, che si può gustare assaggiando le componenti prima separatamente e poi abbinandole con libertà: i sapori sono distinti e armonici insieme. All’antipasto, salumi accompagnati da una torta fritta che si sfoglia appena: buoni prosciutto e coppa, discreti salame e spalla cotta tiepida. Tagliatelle di pasta all’uovo con sugo di porcini secchi o con ragù di pasta di salame e porro; anolini in brodo; i tre tipi di tortelli (i migliori, quelli di erbette). Ai secondi, carne alla griglia: tagliata, costata (4 euro l’etto), cotture precise. Oppure l’arrosto di spalla di vitello, morbido e saporito, servito con patate arrosto o funghi porcini.
PER FINIRE
Ricca scelta di dolci: crostate e torte secche, panna cotta, crème caramel, semifreddo, un ricco e impegnativo tiramisù. Prezzi: coperto 2 euro; antipasti 10; primi 9-12; secondi 10-19; dolci 3-4. Menu non esposto, ingresso, bagni, parcheggio comodi. La valutazione è in rapporto alla fascia di prezzo calcolata sul costo medio di tre piatti.
Non mancate Flan di riso